1^-Atletico Messina, Sfameni: "Vogliamo arrivare in fondo"

Il difensore ha analizzato la semifinale di andata vinta 3-2 con il Pro Falcone, che rappresenta un risultato importante per il ritorno, ma anche la propria stagione in un reparto dai grandi numeri
21.05.2019 11:27 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
1^-Atletico Messina, Sfameni: "Vogliamo arrivare in fondo"

L’Atletico Messina non si accontenta e, dopo la vittoria play-off con il conseguente salto in Promozione, punta anche alla finale di Coppa Sicilia. Il primo round contro il Pro Falcone, sconfitto 3-2, ha regalato un piccolo vantaggio ai biancoazzurri: “È andata bene dal punto di vista del risultato perché a campionato finito abbiamo il privilegio di giocare minimo altre due partite. Abbiamo lottato su due fronti in maniera impeccabile, abbiamo fatto 28 risultati utili consecutivi, quindi vogliamo continuare a giocare fino in fondo”, ha commentato il difensore Andrea Sfameni, sicuramente tra i migliori nella sfida del “Despar Stadium”.

Interventi puliti e precisi e grande attenzione, il centrale di mister Naccari ha reso la vita difficile agli avversari, anche se, alla fine, il risultato poteva essere più ampio: “Il loro secondo gol complica la qualificazione, dopo che noi abbiamo fallito diverse volte il quarto gol. Abbiamo sbagliato a livello individuale sia davanti che dietro, abbiamo subito due gol su rigore ma ci sta in queste partite, perché la concentrazione in questo periodo può calare. Comunque abbiamo vinto, anzi in dieci contro undici non si è vista la differenza, abbiamo giocato bene nel secondo tempo - ha aggiunto Sfameni - mentre nel primo abbiamo lasciato un po’ a desiderare nell’intensità del gioco. Stavo pure segnando, ma sono stato sfortunato, quindi speriamo di andare lì e magari lo faccio in finale”.

Una vittoria che rappresenta comunque un buon risultato in vista del ritorno in programma domenica a Falcone. Ma la stagione dell’Atletico Messina è già da incorniciare, così come quella del centrale difensivo classe 1992, anche se Sfameni avrebbe voluto dare ancora di più alla sua squadra: “Mi sarei aspettato qualcosa in più a livello personale, perchè è normale che si vuole giocare sempre in tutte le partite. Non è mai bello stare in panchina e non poter dare il proprio contributo, ma anche tra studio e lavoro non sono potuto essere sempre presente. Tra campionato e coppa abbiamo disputato tantissime partite, sempre giocando bene perché abbiamo una squadra fortissima in tutti i reparti, anzi – ha sottolineato Sfameni – da difensore mi permetto di dire che siamo la migliore difesa del campionato. Lo dicono i numeri e ne sono convinto. Siamo tutti uniti e, anche se a livello personale mi sarei aspettato di più, sono strafelice per la mia squadra.