1^-Big match Torrenovese-Rocca. Derby salvezza Pompei-Atl.Messina

Nel gir.C l'Acquedolci attende il San Basilio. Gir.D, Virtus Milazzo-Duilia, Academy a Saponara, Aquila contro l'Or.Sa.. Gir.E, il Valdinisi in casa del neo promosso Sporting Taormina
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 225 volte
Torrenovese
Torrenovese

Il 24^ turno del girone C potrebbe segnare una svolta importante in questo finale di stagione. A tre giornate dal termine, infatti, l’Acquedolci farà visita al tranquillo San Basilio e attende il risultato dello scontro diretto tra le inseguitrici Torrenovese e Rocca, distanti rispettivamente due e tre punti dalla vetta. Interessata alla sfida clou anche la Castelluccese che, quarta con 45 punti, si recherà al “Micale” contro un’Orlandina scivolata in ultima posizione. È costretta a vincere la Sfarandina per non rischiare di allontanarsi dalla seconda piazza (attualmente -9) e dovrà superare il San Fratello, mentre Pettineo-Umbertina è sfida tra i locali ormai salvi e gli ospiti che, a -3 dal quinto posto, possono ancora alimentare qualche speranza play-off.
In coda, con l’Orlandina attesa dall’impegno più difficile, la Treesse Brolo, terzultima a quota 18, sarà di scena al “Vasi” contro un Due Torri che non ha più nulla da chiedere al campionato, mentre la Futura Brolo si gioca una stagione nello scontro diretto contro la Proloco S.Ambrogio Cefalù: 14 punti per i brolesi, 18 per i palermitani.

Penultima giornata nel girone D e con tre squadre in due punti. Un finale da brividi per la promozione diretta che, comunque, vede ancora favorita la Virtus Milazzo, prima con 54 punti e un fondamentale punto di vantaggio: avversario di turno una Duilia già salva, mentre il Milazzo Academy giocherà in trasferta sul campo di un Saponara matematicamente salvo; infine, l’Aquila ha vinto il recupero contro il Furnari e non dovrebbe avere problemi a portare via i tre punti da Barcellona contro la già retrocessa Or.Sa..
In zona play-off la Nuova Azzurra chiede strada al Rodì Milici per confermare la partecipazione alla post-season, mentre le inseguitrici Nuova Rinascita e Pro Falcone incroceranno le insidiose ambizioni salvezza di Monforte e Furnari. Le due squadre lottano in zona play-out e sperano anche nella salvezza diretta, ma molto dipenderà dal Montagnareale, che attende una Pro Mende senza particolari velleità.

Dopo la festa dello Sporting Taormina, che torna al “Bacigalupo” con la Promozione in tasca e con l’obiettivo di mantenere l’imbattibilità stagionale anche contro il Valdinisi, si attende il verdetto anche per l’Aci San Filippo, che affronta il Russo Sebastiano, ma gli attuali 12 punti di vantaggio non sono ancora sufficienti per la matematica conferma del salto di categoria senza passare dai play-off.
Sempre più residue, però, le speranze per le avversarie che, comunque, non avranno impegni semplici: il Valdinisi, solo al terzo posto dopo il vincente recupero con il Città di Villafranca, si recherà a Taormina, l’Acicatena farà visita a un Aci Bonaccorsi in cerca di punti salvezza, mentre il solo Città di Villafranca avrà un match facile contro il S.Alessio. Scontro senza particolari ambizioni di classifica tra S.Domenica Vittoria e Piedimonte Etneo, con i locali che vogliono ritrovare un successo che manca da tre turni per scavalcare proprio gli avversari.
In zona salvezza, manca appena un punto all’Atletico Messina per assicurarsi la permanenza e lo cercherà nel derby contro il Pompei che, a -8 dal terzultimo posto, rischia di non disputare neanche i play-out, mentre sarà decisiva la sfida etnea tra Pisano e Randazzo: i locali sono terzultimi con 22 punti e giocano con il doppio obiettivo di agganciare la zona salvezza o allontanarsi a +10 dal Pompei, mentre agli ospiti, reduce dall’importante successo nel recupero sull’Aci Bonaccorsi, serve un punto per la permanenza.