1^-Il Rocca crolla e la Castelluccese si prende la finale: 1-4

I biancorrossi si impongono in rimonta: dopo Onofaro vanno a segno Rinaldi e, nei supplementari, Madonia, ancora Rinaldi e Viglianti. Tra una settimana finale in casa della Torrenovese
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 163 volte
Fonte: USD Rocca di Capri Leone 1983
1^-Il Rocca crolla e la Castelluccese si prende la finale: 1-4

Fuori dal pronostico, la Castelluccese sbanca il ”Nuovo Comunale” e dopo i supplementari può festeggiare l’accesso alla finale che vale la Promozione. Prima in vantaggio, il Rocca si fa raggiungere nei minuti finali e poi complice un paio di errori difensivi crolla 4-1 nell’extra time.

Partita da dentro-fuori nella semifinale play off, con il Rocca che può giocare sui due risultati utili per accedere alla finalissima contro la già qualificata Torrenovese. Assenti i due portieri titolari, nel Rocca si aggiungono anche Fazio e Galati. Milia con un ginocchio malconcio parte dalla panchina. Mister Lombardo indossa le scarpe da gioco pronto all’occorrenza a scendere in campo.

La gara parte subito con buoni ritmi con il copione rispettato alla vigilia. La Castelluccese cerca di fare gioco con il Rocca pronto a sfruttare gli spazi sull’asse centrale con Protopapa e Vicario. La prima conclusione a rete è del centrompista offensivo Di Giandomenico, che dal limite in corsa scaglia il destro, deviato di pugni da Franco. Risponde subito Tita: dopo la percussione centrale, Bontempo è efficace nel respingere con i piedi. Al 20′ Tita di testa gira in porta da pochi passi, la palla attraversa lo specchio della porta prima di spegnersi sul fondo. Al 35′ clamorosa occasione per la Castelluccese, sul cross basso dalla sinistra in due non riescono a spingere la palla in rete. Paone a centrocampo comanda il gioco e prova anche la conclusione da fuori, con mira però ampiamente fuori dai pali. Mister Lomabardo fiuta il pericolo e al 35′ sostituisce l’evanescente Vicario con Milia, pur in condizione precarie. Allo scadere del primo tempo Ivan Onofaro calcia una bordata su punizione, ma Franco con la mano di richiamo toglie la palla dall’incrocio dei pali.

Nella ripresa il Rocca ha un piglio più convinto. Serve almeno un gol per giocare con maggiore tranquillità, senza speculare troppo sul pareggio. Milia si rende pericoloso in due occasioni: al 50′ con un bel tiro a giro e poi quasi sfrutta uno svarione difensivo, il pallonetto a beffare l’uscita del portiere esce di poco. Il gol è però nell’aria. Milia è anticipato dall’uscita del portiere, la palla rimane ancora nella disponibilità e mette su Onofaro che al volo insacca il vantaggio. La Castelluccese subisce il colpo e il Rocca spinge per chiudere la contesa. Mammana insacca di testa, ma l’arbitro aveva già fischiato per un fallo su Prestimonaco. Il Rocca ha l’occasionissima per chiudere la partita: Onofaro palla al piede serve Protopapa che solo davanti al portiere è troppo timido e si fa sbarrare la porta. Come vuole il calcio ecco il pareggio. In mischia l’1-1 è firmato da Rinaldi al minuto 87′. Al ’90 Onofaro su punizione accarezza la traversa da posizione defilata. Finale dei tempi regolamentari molto confusi. A farne le spese il tecnico Randazzo che viene allontanato dalla terna arbitrale.

Si va ai supplementari. Al 96′ la Castelluccese ribalta tutto e va in vantaggio. Bontempo sbaglia il tempo d’uscita su un cross innocuo e Modonia di testa fa esplodere di gioia la sua tifoseria. Il Rocca ci mette il cuore, la Castelluccese ci mette la testa di Rinaldi che al minuto 105 allunga sul 1-3. Per mister Lombardo adesso si fa veramente dura. La Castelluccese ha in mano la qualificazione, mentre i biancoazzurri affondano sotto i colpi in contropiede di Viglianti al 115'.

Finisce cosi la stagione del Rocca che è arrivata malconcia di uomini e con poca energia e lucidità. Ci sarà tempo per fare le riflessioni ed affrontare una nuova stagione.

ROCCA DI CAPRILEONE – ACR CASTELLUCCE 1-4 dts
Marcatori: 73′Onofaro (R), 88′ Rinaldi (C), 97′ Mandonia (C), 105′ Rinaldi ( C), 115′ Viglianti (C)

Rocca: Bontempo, Artale, Sapone (113′ Parasiliti), Lupica, Prestimonaco, Vicario, Lombardo, Carrello, Protopapa, Onofaro, Di Giandomenico (98′ Truglio). A disposizione: Truglio, Parasiliti, Giacobbe, Fabio, Milia, Lombardo G. Allenatore: Lombardo Giuseppe
Castelluccese: Franco, Platia, Martorana, Melidone, Paone, Veneroso (75′ Mammana), Madonia, Tita (99), Tita A (67’ Vecchio), Rinaldi (118′ Tita) V, Viglianti (116′ Murgia). A disposizione: Corpora, Tita V, Randazzo, Murgia, Vecchio, Iudicello, Mammana. Allenatore: Mammana Vincenzo
Arbitro: Mirabella di Acireale
Assistenti: Falzone e Sirna di Acireale