1^-Il solito Salerno trascina la Castelluccese contro il Castronovo

L'attaccante segna le due reti decisive, dal dischetto, per superare a domicilio la formazione palermitana. Biancorossi a +2 sul Supergiovane Castelbuono e domani sarà scontro diretto
11.03.2019 19:02 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 108 volte
Fonte: Danilo Scurria
Santo Salerno
Santo Salerno

Ancora una volta nel segno di Santo Salerno. La Castelluccese deve affidarsi a quello che è ormai il leader indiscusso della squadra per conquistare una vittoria di importanza capitale (2-1 sul Castronovo), che permette ai biancorossi di conservare il primato in classifica e di piazzare il colpaccio su un campo difficile e al cospetto di una squadra che ambisce ad entrare nei play-off. La doppietta di Salerno (entrambe le reti arrivate su calcio di rigore) ha rappresentato la migliore risposta alla vittoria in rimonta del Supergiovane Castelbuono sul Real Suttano, in vista dello scontro-diretto a Castel di Lucio in programma domenica prossima che può valere una stagione.

L’impressione è che i biancorossi arrivino nella sfida con i gialloneri con il morale altissimo, sull’onda del primato in classifica e avendo dalla loro parte anche la possibilità di giocare diversi jolly nel confronto con i palermitani. Ad iniziare dal fattore campo, punto di forza dei castelluccesi visto che, ad eccezione del pareggio con il Mistretta e la sconfitta con la Stefanese, al Bearzot hanno solamente conosciuto la parola vittoria per tutto l’arco del campionato. In più un eventuale successo servirebbe ad aumentare il vantaggio (+5) sulla diretta rivale. Allo stesso tempo questo potrebbe valere doppio, perché i palermitani devono ancora osservare il turno di riposo previsto in calendario, conseguenza che (potenzialmente) potrebbe portare a +8 il divario dei castelluccesi sui castelbuonesi.
Per il Castronovo la sconfitta interna, rimediata per mano della capolista, non ne pregiudica il proprio cammino. Perché l’obbiettivo di entrare nelle prime cinque posizioni è ancora alla portata, a patto che si ritorni nuovamente alla vittoria dopo l’1-2 rimediato. Nonostante l’inferiorità numerica (rimasta in 9 nella parte finale di partita), la squadra di Piazza ha provato ugualmente a riportare la partita in parità, sbattendo sul muro eretto dalla difesa Castelluccese (retta dalla coppia centrale Madonia-Platia) che salvaguarda il vantaggio e con esso i tre punti finali.
Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato (quando vengono annullate due reti dubbie ai castelluccesi a Madonia e Biundo), è al 43' che la Castelluccese ha il merito di andare in vantaggio. Il calcio di rigore che Salerno si procura porta alla massima punizione, alla prima espulsione della partita per il Castronovo con Scrudato e alla successiva realizzazione dello stesso centravanti per la rete dello 0-1. Subito lo svantaggio i palermitani hanno un’immediata reazione culminata con la rete del pareggio firmata da Noto ma con gravi colpe della difesa biancorossa nell’aver lasciato solo l’attaccante avversario.
La ripresa si apre ancora con una rete (la terza della partita) annullata ai biancorossi. Se su quelle del primo tempo rimane il dubbio sulla decisione presa dal direttore di gara, quella annullata a Santo Rinaldi è sembrata essere regolare. Perché dopo l’assist di Salerno, il 10 biancorosso sembra essere chiaramente in posizione regolare quando ribadisce in rete la palla recapitatagli dal capitano castelluccese. Nulla di grave perché gli ospiti vanno a riprendersi con gli interessi quello che il destino gli ha tolto un paio di minuti prima. Il secondo calcio di rigore della giornata che si procura Santo Salerno porta alla doppietta del bomber biancorosso e regala i tre punti alla squadra di Randazzo.
Con questi due gol, l'attaccante raggiunge le 25 reti in campionato, consolida sempre più il primato della classifica cannonieri e manda un messaggio a tutte le dirette le concorrenti che la Castelluccese farà di tutto per cercare di mantenere il primato in classifica fino alla fine e festeggiare lo storico approdo in Promozione.
Dopo il nuovo vantaggio, la Castelluccese ha la ghiotta possibilità di realizzare la terza rete per mettere anzitempo il punto esclamativo sulla sfida. Biundo, dopo aver superato il diretto avversario, scaglia una conclusione che va a sbattere sulla traversa. Il Castronovo, subita la seconda espulsione della sfida con Caruso, ci prova ugualmente a creare qualche situazione pericolosa senza però l’effetto sperato. Finisce quindi 2-1 per la Castelluccese, che da domani potrà finalmente concentrarsi sull’appuntamento più importante della stagione.