1^-La Sfarandina chiude con il derby. Ostacolo Pro Mende per la Virtus

Nel gir.C inseguono Rocca e Castelluccese, opposte a San Basilio e Torrenovese. Nel gir.D, l'Aquila sfida il Rodì Milici, mentre nel gir.E lo Sporting Taormina contro il Randazzo
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 614 volte
Umbertina
Umbertina

Ultima giornata del girone di andata nel campionato di Prima categoria e nel girone C spicca l’atteso derby di Castell’Umberto, in campo neutro al “Vasi” di Piraino, tra l’Umberina e la capolista Sfarandina. Match particolarmente insidioso per i biancorossi di mister Cottone, che, con due lunghezze di vantaggio, devono difendere il primato dal Rocca, impegnato contro un San Basilio che punta ai play-off, e dalla Castelluccese, che attende la Torrenovese, che segue a tre punti e spera nell’aggancio. 22 punti anche per l’Acquedolci che, ritrovata la vittoria, cerca la necessaria continuità per confermarsi nei piani alti e dovrà ripetersi contro la Proloco S.Ambrogio Cefalù, avversario ostico ma non insormontabile. Pettineo, reduce dal primo ko in stagione, e San Fratello, cercano il riscatto e incroceranno le brolesi, ultime della classe: i biancoazzurri faranno visita alla Treesse, mentre i neroverdi ospiteranno la Futura. Infine, derby d’altri tempi tra due blasonate in cerca di punti salvezza e in lotta nelle retrovie: il Due Torri, a quota 11, e l’Orlandina, a 10, si affrontano in un match fondamentale per allontanarsi dalla zona play-out.

Con il titolo di campione d’inverno già in tasca, l’Aquila chiude il girone di andata sul campo del Rodì Milici, galvanizzato dall’ultima vittoria in casa della Nuova Azzurra. Barcellonesi che, invece, ospiteranno la Nuova Rinascita, una delle formazioni in seconda posizione, in condominio con il Milazzo Academy, che sarà di scena in casa del Montagnareale, e la Virtus Milazzo, chiamata a ritrovare i tre punti dopo il pari contro la Duilia, ma di fronte si troverà una Pro Mende che insegue un posto nei play-off. E in chiave spareggi non dovrebbe avere problemi il Pro Falcone a confermare l’attuale quinto posto contro il fanalino di coda Or.Sa., mentre Furnari e Saponara, rispettivamente senza vittorie da otto e quattro turni, proveranno a rialzarsi in due delicati scontri diretti con Duilia e Monforte S.Giorgio.

Solo il Randazzo separa lo Sporting Taormina dal titolo, pur simbolico, di campione d’inverno: i biancoazzurri chiuderanno l’andata tra le mura amiche e, con due lunghezze di vantaggio, sperano nel Valdinisi che farà visita all’Aci San Filippo, seconda forza del torneo. L’accesa lotta play-off, dal terzo al quinto posto, interessa ben sei squadre con l’Acicatena, terzo, che sarà di scesa sul campo di un Città di Villafranca in serie utile da sei giornate e attualmente quinto, mentre il Piedimonte Etneo, quarto, sarà impegnato sul campo del Pisano che, a quota 16 come il Valdinisi, chiude il quadro delle pretendenti. In mezzo, a quota 18, un Atletico Messina in risalita e che contro il pericolante Aci Bonaccorsi, insegue il quarto successo consecutivo, mentre a 17 punti il Santa Domenica Vittoria, senza vittorie da tre gare, non dovrebbe avere problemi contro il fanalino di coda S.Alessio. Infine, il Pompei, reduce da quattro ko di fila, ha l’occasione di rientrare in corsa per la salvezza, ma al “Bonanno” dovrà assolutamente battere la Russo Sebastiano.