1^-Pompei, Vento: "Grande prova. Stessa mentalità anche al ritorno"

Il jolly messinese ha parlato dopo la vittoria per 2-0 contro il Monforte San Giorgio al "Nicola Bonanno". E domenica il ritorno del play-out in casa dei neroverdi
16.05.2018 15:27 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 708 volte
Fonte: Francesco Morabito
Antonio Vento
Antonio Vento

Al termine della sfida d'andata playout tra Pompei e Monforte San Giorgio, vinta per 2-0 dai messinesi grazie alle reti di De Tommasi su rigore e Giulio Fanara, ha parlato ai nostri microfoni il jolly della squadra del presidente Tuttobene, Antonio Vento, autore di una grande prova sia da terzino nel 4-3-3, esterno e interno di centrocampo nel 3-5-2 come ad inizio gara.

"E' stata una partita giocata ad alti ritmi, il Monforte San Giorgio ha cercato di imporre il proprio gioco soprattutto nel primo tempo mentre nel secondo tempo, dopo aver trovato la rete del vantaggio con bomber De Tommasi e subito dopo quella del raddoppio con Fanara, la partita, per noi, si è messa sui binari giusti. Andremo a Monforte San Giorgio con un bel vantaggio anche perchè, come abbiamo potuto costatare al "Bonanno", il ritorno sarà un'altra battaglia contro una squadra tosta e ben organizzata".

Nella gara valida per il ritorno del playout mancherà Antonio Lo Surdo, espulso, pedina fondamentale per il gioco del Pompei, ma c'è grande coesione nel gruppo.
Come sopperirete a questa assenza e come preparerete il match che potrebbe portarvi alla salvezza e continuare anche il prossimo anno in Prima categoria?
"Senza ombra di dubbio l'assenza di Lo Surdo sarà pesante per il nostro gioco poichè riesce a creare quell'imprevedibilità alla nostra manovra e da una sua giocata si potrebbe creare sempre qualcosa di pericoloso.  Vogliamo rimanere in Prima categoria a tutti i costi poichè i nostri sforzi devono esser ripagati dopo questa stagione deludente per diversi motivi. Cercheremo di farci trovare pronti in vista della gara di ritorno poichè sarà una partita delicatissima sotto tutti gli aspetti, da quello mentale a quello fisico."

Antonio Vento, classe '95 ed ex Sporting Club Messina, ha poi spiegato cosa non è andato nel verso giusto in questa annata tanto sfortunata del Pompei.
"In questa stagione non sono andate bene diverse cose, da alcune partite sfortunate alla poca continuità da parte nostra, ma chi è rimasto sta dando il massimo per questa squadra ed è un nostro dovere conquistare questa agognata salvezza. Fino al 20 maggio daremo il massimo per questa maglia".