1^-Porcello stende la Folgore S.Agata: il Real Campofelice si impone 2-1

Ai biancoazzurri non basta il rigore di Oliviero per portare a casa almeno un punto
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 610 volte
Fonte: Raffaele Taibi
Real Campofelice
Real Campofelice

Il Real Campofelice del presidente Giardina butta giù anche l'ostacolo Folgore S.Agata e capitalizza al 100% le due partite casalinghe consecutive a cavallo dell'anno, allungando a sei la sua striscia di partite utili consecutive e assaggiando, per la prima volta, anche se provvisoriamente, la zona play-off, quasi a sorpresa considerando che la società ha sempre indicato nella salvezza l'obiettivo principale di questa stagione.

Temperatura gelida al “Paolo Fazio”, con terreno di gioco pesante ma tuttavia accettabile e sul quale si è assistito a un match dai due volti, in cui la foga e l'agonismo hanno sicuramente prevalso sulla tecnica. Parte molto meglio la compagine messinese, che prende in mano le redini del gioco e costringe i locali alla difensiva per tutto il primo tempo, creando paurose mischie davanti alla porta neroverde. È, però, micidiale il contropiede che, al 25’, porta il gioiello locale Porcello a sorprendere il portiere avversario con una pregevole parabola da destra dai 20 metri. Il vantaggio dura solo pochi minuti perché l'assedio santagatese trova il meritato pareggio su un giusto rigore trasformato da Oliviero e che chiude anche la prima frazione.
Ed ecco che nella ripresa succede il ribaltamento che non ti aspetti. Quando tutti pensavano che i neroverdi avrebbero, a stento, resistito alle folate biancazzurre, il mister Mamone azzecca i cambi e i suoi ragazzi tirano fuori una tenuta atletica superiore a quella dei loro avversari.
La partita così cambia di colpo e i messinesi si sgonfiano quasi all'improvviso. Arriva il meritato rigore realizzato ancora da Porcello, che dà la vittoria al Real, legittimata da un palo e una traversa, contro una Folgore che non riesce più a creare minacce in attacco fino alla fine.
Un Real da combattimento che, nelle ultime settimane, ha risalito la classifica a fari spenti. Se la compagine palermitana potrà ambire a traguardi più importanti è un po' presto per dirlo, anche perché il gioco espresso deve ancora acquisire maggiore fluidità e sicurezza e, inoltre, in fase realizzativa è sembrata un po' troppo Porcello-dipendente. Di certo c'è che la squadra è in crescita e con questo passo la salvezza sarà raggiunta presto.