1^-Sant'Alessio, Mangiò: "La squadra deve conoscersi, serve tempo"

Gli jonici hanno conquistato un buon punto sul campo del Real Sud: un altro passo anche se la vetta resta distante, ma il tecnico chiede pazienza per lavorare bene
06.11.2019 11:12 di Davide Billa   Vedi letture
1^-Sant'Alessio, Mangiò: "La squadra deve conoscersi, serve tempo"

Due volte in vantaggio e due volte raggiunto. Il Sant’Alessio non riesce a compiere il salto di qualità e deve accontentarsi del pari ottenuto, comunque, in casa dell’ex capolista Real Sud che, da matricola, viaggia nei piani alti. “Sapevamo di dover venire sul campo della prima della classe, è un’ottima squadra con ottimi giocatori. Il pari è giusto tra due formazioni che hanno giocato per vincere, ma il campionato è ancora lungo e cercheremo di arrivare sempre più in alto”, ha dichiarato il tecnico degli jonici, Peppe Mangiò, alla guida di una squadra indicata, dopo il mercato estivo, come la grande favorita.

L’inizio di campionato e i risultati ancora incerti non hanno confermato le attese, ma la qualità dell’organico è di indubbio valore: “Ci sono altre tre o quattro squadre di ottimo livello. Noi siamo un’ottima squadra, ma con 18 elementi nuovi, tra cui anche l’allenatore – ha continuato il mister - e dobbiamo conoscerci. I ragazzi stanno lavorando, ma Roma è stata costruita in due mesi, servono tempo, pazienza e tranquillità per cercare di fare qualcosa di buono”.

E tra i nuovi è stato perfetto l’impatto di Dino Billè che, arrivato proprio pochi giorni prima della sfida di Mili, si è distinto con importanti parate: “Ha fatto due interventi belli, ci ha salvato in un paio di occasioni così come il loro portiere ha fatto due belle parate. Billè è stato accolto bene dal gruppo e dalla società”.