1^-Sfarandina, Manitta: "La stagione ci ha regalato le giuste emozioni"

Il presidente del club biancorosso ha commentato la stagione conclusa da poco e si proietta alla prossima, con la novità in panchina di mister Pippo Squatrito
19.06.2019 10:41 di Elisagiusi Celestini   Vedi letture
1^-Sfarandina, Manitta: "La stagione ci ha regalato le giuste emozioni"

Sesto posto e 44 punti in graduatoria: è questo il bilancio finale della Sfarandina nella stagione 2018/19 del girone C di Prima categoria.
"Non siamo nuovi a questo campionato - ha esordito il presidente biancorosso Nino Manitta -. Siamo consci che pochi dettagli fanno e avrebbero fatto la differenza. L'assenza dei pochi punti che ci sono mancati per raggiungere i play-off è dovuta a vari motivi, tra i quali anche la poca fortuna. Ci accontentiamo del risultato che abbiamo ottenuto, figlio di una stagione che ha saputo regalarci le giuste emozioni”.

Nel campionato ci sono stati periodi di alti e bassi. Quali sono stati le fasi salienti che hanno caratterizzato il torneo?
"E’ fisiologico che periodi positivi si alternino a periodi negativi. Sicuramente, credo che il momento clou della squadra vada fatto coincidere con la seconda parte di stagione, da dicembre in poi. Abbiamo fatto un filotto di risultati utili consecutivi, arrivando vicinissimi alla semifinale di Coppa Sicilia. Il passo falso è stato fatto in casa, alla penultima giornata di campionato, pregiudicando l’esito finale della stagione".

Il club, a fine stagione, è arrivato a un passo dal raggiungimento dei playoff. Le aspettative iniziali della società sono state raggiunte?
"Il girone nel quale siamo stati inseriti ci ha reso il compito meno semplice del previsto, visto che la maggior parte delle squadre erano attrezzate per fare bene. Dal canto nostro, però, non abbiamo certamente lesinato impegno e sacrifici che purtroppo non hanno portato ai risultati sperati."

Progetti per il futuro? 
"Il nostro obiettivo è continuare a esistere per cercare di creare un gruppo che conti sempre più giovani locali e questo è ciò che chiediamo al nostro tecnico Pippo Squatrito, professionista serio e profondo conoscitore di calcio che non ha bisogno di altre presentazioni. La nostra storia dovrà continuare a essere scritta in maniera seria e responsabile, pertanto ad oggi, appare prematuro pronunciarsi circa la futura composizione degli elementi tecnici".