2^-Cus Unime, Smedile: “Campionato livellato. Da matricola dobbiamo ancora crescere”

La formazione universitaria ha bloccato sull'1-1 la capolista Real Sud Nino Di Blasi con un'ottima reazione d'orgoglio dopo lo svantaggio a inizio ripresa
04.12.2018 14:57 di Elisagiusi Celestini  articolo letto 268 volte
2^-Cus Unime, Smedile: “Campionato livellato. Da matricola dobbiamo ancora crescere”

Il Cus Unime di mister Roberto Smedile, nella settima giornata del girone C del campionato di Seconda categoria, ha impattato 1-1 contro il Real Sud Nino Di Blasi riuscendo a fermare la corsa della capolista.
Dopo il vantaggio a inizio ripresa degli ospiti, ci ha pensato Centorrino a rimettere la gara sui giusti binari con un bolide che di potenza ha trafitto Messina, estremo difensore del Real Sud.
“E’ stata una gara bella da vedere - ha esordito il tecnico cussino - con due squadre che hanno espresso un buon gioco. Mister Peditto ha messo un’ottima squadra in campo ma noi abbiamo cercato di fronteggiarla nel miglior modo possibile. Abbiamo avuto la fortuna di aver reagito subito dopo il gol del loro vantaggio e siamo stati premiati con l’arrivo del pareggio”.

Nel prossimo week-end calcistico, il Cus renderà visita ai mamertini dell’Arci Grazia, penultimi in graduatoria a quota cinque punti: “Affronteremo le gare che verranno una ad una. La rosa della mia squadra è composta de ventisei calciatori, tutti validi e all’altezza per poter disputare le partite di questo campionato. L'Arci Grazia non sarà preso sottogamba, non guardo mai la classifica anche perché il club biancorosso ha vinto contro il Fondachelli che reputo un’ottima squadra”.

Infine, mister Smedile ha fatto anche il punto sulle prime sette giornate di campionato: “Questo è un torneo assolutamente livellato e la classifica ne è testimone. Noi siamo una matricola e dobbiamo solo crescere in un ambiente che ancora conosciamo poco. La graduatoria si guarda alla fine come ho sempre fatto e continuerò a fare”.