2^-Cus Unime-Stefano Catania si sveglia nel finale: al Bonanno è 2-2

Due volte avanti i padroni di casa, ospiti bravi a raggiungerli nonostante l'inferiorità numerica. Punto utile per proseguire la corsa playoff
09.02.2019 14:33 di Elisagiusi Celestini  articolo letto 802 volte
2^-Cus Unime-Stefano Catania si sveglia nel finale: al Bonanno è 2-2

Quattro risultati utili consecutivi per il Cus Unime, che al "Bonanno" affronta lo Stefano Catania, che insegue a -1 in classifica e spera nel sorpasso per insediarsi in zona play-off. Quinto posto con 25 punti per i cussini di mister Smedile, sesta posizione a quota 24 per la formazione di Mazzarrà Sant'Andrea, reduce da quattro successi consecutivi.

La cronaca
Primo tempo
: I primi minuti di gioco trascorrono con le squadre statiche a centrocampo, impregnate solo su lanci lunghi. La prima conclusione arriva al 9' con Bouraqba, che dal limite dell'area prova il tiro ma il pallone termina alto sopra la trasversale. Al 23' fallo in area ospite e il signor Torrisi concede il penalty in favore del Cus ed espelle il numero 3 Cipriano. Dagli undici metri batte Bombaci che porta i suoi sull' 1-0. Al 33' il Cus ancora in avanti, sempre con Bombaci che ci prova da fuori area ma il pallone esce di poco a lato dalla porta difesa dall'estremo difensore ospite. Dopo un minuto il giocatore cussino ci riprova, stavolta da punizione, e colpisce la parte esterna della traversa. Al 41' la Stefano Catania trova il pareggio: punizione dal limite di Grasso che disegna una perfetta traiettoria, superando la barriera e insaccandosi all'incrocio dei pali. Dopo tre minuti di recupero termina la prima frazione sull' 1-1. Al gol di Bombaci risponde Salvatore Grasso da calcio da fermo, in una gara finora giocata su ritmi bassi.

Secondo tempo: Al 6' la Stefano Catania ha l'occasione d'oro per passare in vantaggio con Grasso: gran tiro da fuori area che s'infrange all'incrocio dei pali. Arrivati al 20' le azioni degne di nota latitano. Squadre lente e con poche idee di gioco. Al 32' il Cus trova il raddoppio: tiro dal limite di Rizzo che sorprende l'estremo difensore ospite infilando il pallone nel sette. Al 41' rigore per la Stefano Catania: dal dischetto batte S. Grasso che si fa respingere la sfera da D'Amore. Sul pallone arriva l'accorrente Giambó che segna il 2-2. Dopo cinque minuti di recupero termina sul 2-2 la gara al "Bonanno". Dopo un primo tempo noioso, la partita si sveglia sul finale di gara. Un pareggio che serve a entrambe le squadre per rimanere nella corsa per la lotta play-off.

CUS UNIME-STEFANO CATANIA 2-2
Marcatori: 23' pt Bombaci, 41' pt S.Grasso (S), 32' st Rizzo, 41' st Giambò

Cus Unime: D'Amore, Di Mauro, Costa, Iacopino, Papale, Iamonte, Bombaci, Lombardo, Zingale (26' st Rizzo), Centorrino, Di Bella (18' st Alessi). A disposizione Tavilla, Arena, Amendolia, Maggio, Ioli. Allenatore Smedile
Stefano Catania: A.Abbate, Di Natale, Cipriano, Genovese (42' st Ourouss), S.Grasso, Bouraqba (23' st Maarouf), Lo Cascio (1' st D.Foti), Giambo, Milone, Zanghì, Foti (33' st G.Grasso). A disposizione Catalfamo, D.Abbate, Torre, Di Pasquale. Allenatore Torre
Arbitro: Torrisi di Acireale

Espulsi: 23' pt Cipriano (S)
Ammoniti: Bombaci (C)