2^-Il Kaggi al lavoro per la nuova stagione: sei conferme e due ritorni

Restano in squadra il capitano Mannino, Bonaccorso, Montesanti, Vaccaro, Alexandru e Orlando; tornano il portiere Adornetto e l'attaccante Cortese
16.06.2019 11:52 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Giuseppe Adornetto
Giuseppe Adornetto

Siamo ancora a giugno ma prosegue a gran ritmo la programmazione del Kaggi, ai nastri di partenza del prossimo torneo di Seconda categoria.
Dopo aver scelto il nuovo tecnico, mister Carmelo Gulotta, la dirigenza e il nuovo direttore sportivo Adriano Mannino hanno lavorato per confermare i giocatori che si sono distinti nello scorso campionato ma anche per rinforzare la rosa.

Tra i giocatori che vestiranno ancora la maglia del Kaggi ci sarà il capitano Stefano Mannino, che ha sempre espresso la volontà di proseguire la sua avventura. Con l’attaccante restano anche il centrocampista Salvatore Bonaccorso, che con la sua grinta e tecnica sarà un’arma in più per il tecnico, il portiere Simone Montesanti, il centrocampista Giuseppe Vaccaro, l’attaccante Marius Alexandru e il difensore Francesco Orlando.

Sei importanti conferme per un Kaggi che vuole vivere una stagione da protagonista e per puntare in alto ha già messo a segno i primi due colpi in entrata: si tratta, in realtà, di due ritorni e sono quelli di Simone Cortese, attaccante che, dopo un anno trascorso fuori, ha accettato di far parte del nuovo progetto, e di Giuseppe Adornetto, portiere che, cresciuto proprio a Gaggi, ha giocato anche con Atletico Fiumefreddo, Linguaglossa e Atletico Francavilla.

“Arriva un portiere di grande talento, grande tecnica e ottima esperienza. Un valido elemento che – si legge nella nota del club - insieme a Simone sarà un’assoluta garanzia a protezione della nostra porta. La società è estremamente soddisfatta per l’accordo raggiunto con Giuseppe Adornetto, ritenendo di aver così mosso ogni passo necessario per il ruolo del portiere. Riteniamo di avere in squadra due profili di altissimo livello e chiunque sarà chiamato a difendere la porta di volta in volta sarà assoluta garanzia per il Kaggi”.