2^-La Dorothea non riesce a sbloccarsi: il Longi vince 3-1

Gialloblù ancora in cerca del primo successo stagionale: non basta la rete di Galati, che arriva dopo le marcature locali di Bellissimo, Pidalà e Santoro
03.12.2018 14:36 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 93 volte
2^-La Dorothea non riesce a sbloccarsi: il Longi vince 3-1

Nella settima giornata del campionato di Seconda categoria la Polisportiva Dorothea del presidente Giuseppe Occhiuto va in casa del Longi per tentare di riprendersi dalla sconfitta interna con il Rosmarino, maturata dopo 90 minuti di dominio e due episodi sfavorevoli.

Campo difficile e ostico quello di Longi e la compagine acquedolcese, preparata a una partita dura e difficile, si imbatte in una formazione tosta e capace di giocare a pallone. La Dorothea, anche se un po' timidamente, inizia la partita provando a giocare palla a terra e con i suoi soliti ritmi, ma il palleggio del Longi e i filtranti sulla fascia destra mettono in difficoltà la difesa gialloblu, fino al punto in cui la formazione casalinga riuscirà a realizzare l'1-0 con un filtrante per Bellissimo, che lo sfrutta al meglio e buca sul secondo palo Sciortino, esente da particolari colpe.
Il primo tempo finisce con la Dorothea che non riesce a impensierire la difesa longese e con una rete di vantaggio per i padroni di casa. 

Nella ripresa gli ospiti passano dal 4-4-2 iniziale al più offensivo 3-5-2, riuscendo ad occupare meglio il campo. Tuttavia il Longi, comunque meno padrone del gioco rispetto al primo tempo, segna ancora con un tiro da lontano di Pidalà che, grazie a una pozzanghera, devia letteralmente la traiettoria e finisce in rete sotto gli occhi increduli dell'incolpevole Sciortino. La Dorothea è ferita, continua la sua lotta e accorcia le distanze con Giovanni Galati che, di testa, sfrutta un bel calcio d'angolo dalla sinistra battuto dall'altro Galati, Edoardo, protagonista anche di un'ottima partita in entrambe le fasi del gioco. 
Sarà però un gol inutile, perché nei minuti finali il Longi allunga nuovamente sfruttando il momento di arrembaggio della Dorothea e, con uno schema simile a quello del primo gol, manda a segno Santoro.
Partita dura, con qualche decisione incerta dell'arbitro, ma contro una squadra, quella di casa, che si è dimostrata capace di giocare a pallone e mettere in difficoltà una difesa, come quella acquedolcese, esperta e rocciosa.

Prossimo appuntamento in casa, con la Dorothea che ospiterà la Giardinellese al comunale "Latteri-Scaffidi" domenica 9 dicembre. Alle porte del periodo natalizio la squadra del presidente Occhiuto vuole farsi un regalo in anticipo, cioè i primi tre punti in campionato di fronte al proprio pubblico.