2^-Rodì Milici, il dirigente Sergio Catania: “Puntiamo in alto per i nostri tifosi”

Il dirigente del Rodì Milici è intervenuto ai nostri microfoni
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 953 volte
2^-Rodì Milici, il dirigente Sergio Catania: “Puntiamo in alto per i nostri tifosi”

Dopo un avvio stentato, con quattro punti conquistati nelle prime sei partite a causa delle tante assenze dettate dagli infortuni, nel Girone D del campionato di Seconda Categoria sta brillando il Rodì Milici, attualmente al terzo posto in graduatoria alle spalle di Roccalumera e Milazzo Academy con 41 punti conquistati in 21 partite, frutto di 13 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte.

La svolta è arrivata proprio in trasferta, contro la capolista Roccalumera imbattuta fino a quel momento: 1-3, un risultato che ha rilanciato le ambizioni della compagine guidata dal tecnico Filippo Campisi.

Con la formazione finalmente al completo, da quella bellissima vittoria è totalmente cambiata la nostra stagione - ha dichiarato il dirigente Sergio Catania, un sostenitore con la passione per il calcio che sta mettendo anima, corpo e cuore per la causa - . Nelle successive undici partite abbiamo centrato nove vittorie, acquisendo anche una maggiore consapevolezza nei nostri mezzi. Abbiamo espresso probabilmente il miglior gioco in questa categoria e per noi un motivo di grande orgoglio. Questi risultati non sono stati raggiunti a caso, ma grazie al nostro allenatore Filippo Campissi che nonostante meriti ben altri palcoscenici ha sposato pienamente il nostro progetto. E' il nostro condottiero e se oggi abbiamo conquistato matematicamente i play-off gran parte del merito è suo e lo ringrazio. Per quanto riguarda i ragazzi, abbiamo costruito un gruppo straordinario, con dei calciatori pronti a lottare in ogni campo. Non posso non citare il nostro bomber Gabriele Torre, già a quota 17 reti. E' il suo record personale, ma in estate facemmo un patto e gli dissi di arrivare a quota 20 reti e che io avrei ricambiato questo traguardo. Lui la stagione precedente aveva realizzato 12 gol, mi guardò un po' titubante ma alla fine accettò. Spero adesso di rispettare questo patto! Vorrei soffermarmi anche su Marcello Milia, giocatore abituato a disputare ben altre categorie che ha scelto di seguire il cuore, vivendo a Rodì Milici. Sta facendo costantemente la differenza”.

Obiettivo play-off raggiunto per una piazza che adesso sogna in grande: “Vogliamo riportare il Rodì Milici in una categoria degna dei nostri stupendi tifosi - dichiara in chiusura Sergio Catania - . I nostri supporters, sempre numerosissimi in casa ed in trasferta, ci hanno sempre seguiti ed è doveroso ringraziarli. Adesso il nostro obiettivo è quello di ottenere il miglior piazzamento possibile in ottica play-off, in modo tale da poter disputare in casa le due partite che ci attendono, perché è proprio tra le mura amiche e davanti al nostro grande pubblico che riusciamo ad esprimerci al meglio. Speriamo di regalare una grandissima gioia all'intera comunità di Rodì Milici”.