3^-Stromboli, Lanza: “Onoriamo il calcio, ma la Lega non ci tutela”

Lo sfogo del capitano: la squadra eoliana domenica non è riuscita a prendere l’ultimo aliscafo utile per il rientro sull’isola ed è stata costretta a pernottare in hotel a Milazzo
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 1116 volte
Stromboli Scirocco
Stromboli Scirocco

Raccogliamo lo sfogo di Carlo Lanza, capitano dello Stromboli Scirocco che domenica, dopo la gara persa sul campo del Città di Antillo per 5-2, è stato costretto a pernottare in hotel a Milazzo. La squadra, infatti, non ha fatto in tempo a prendere l’ultimo aliscafo utile per rientrare sull’isola eoliana ed è rimasta bloccata nel centro mamertino.

La lettera di Carlo Lanza:

Le sconfitte nel calcio ci stanno, fanno parte del  gioco e aiutano a crescere e migliorarsi.

Come Capitano dello Stromboli mi scoccia che per giocare con il Città di Antillo, campo troppo lontano e sito a Forza D'Agrò, la squadra non ha fatto in tempo a prendere l’ultimo aliscafo in partenza per la nostra isola ed è rimasta bloccata a Milazzo.

La Lega dilettanti dovrebbe garantirci il rientro, così come lo garantisce a tutte le formazioni iscritte, ma anche quest'anno la Società dell'Asd Stromboli sta subendo torti e ingiustizie per una linea di condotta non omogenea per tutti. Chiediamo soprattutto di essere trattati come le altre società. Domenica scorsa arbitro e squadra avversaria (l’Atletico Aldisio, ndr) si sono messi d'accordo al porto di Milazzo e non si sono imbarcati per Stromboli. I motivi? Non si garantiva il ritorno.

Tutto ciò per noi non vale. Anche domenica non si garantiva il rientro, ma siamo partiti per giocare la partita, lo Stromboli onora sempre il calcio, con passione e lealtà sportiva. Abbiamo giocato, abbiamo perso, ci siamo divertiti e arrabbiati, siamo rimasti fuori casa e costretti a prendere un hotel a Milazzo. Il giorno dopo, tempo permettendo, siamo tornati  ai piedi del Vulcano. Ma questo, comprendo, non interessa molto ai Dirigenti della Lega! E questo spiace.

Il Capitano
Carlo Lanza