Acquedolcese, l'1-0 contro il Lascari per dimenticare un anno sfortunato

Successo di misura firmato Iuculano per ripartire e risalire presto la classifica. Domenica prossima match esterno contro L'Iniziativa
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 162 volte
Fonte: www.polisportivaacquedolcese.it
Mister Perdicucci
Mister Perdicucci

Finisce con la vittoria dell'Acquedolcese del neo mister Pippo Perdicucci la prima gara del girone di ritorno e del 2017 sul neutro di Brolo, dove i biancoverdi hanno battuto 1-0 il Lascari e disputeranno tutte le gare casalinghe fino al termine del campionato.

Vittoria sofferta, ma meritata per la squadra acquedolcese che inizia nel migliore dei modi il girone di ritorno, grazie a un gol su calcio di rigore, conquistato e realizzato da un super Iuculano. Per il resto partita equilibrata con predominio territoriale dei locali, che hanno commesso solo l’errore di non chiudere la partita e che, quindi, hanno sofferto fino all’ultimo minuto.

Il presidente Princiotta e tutta la dirigenza si augurano che il 2017 sia un anno migliore rispetto a quello scorso, quando è praticamente successo di tutto. Dalle troppe squalifiche, ai troppi errori arbitrali, ai troppi errori sottoporta degli attacanti, alla inaspettata partenza per motivi di lavoro di Carlo Scorza, ai troppi infortuni che hanno visto la ricaduta di Antonio Pettignano, nuovamente al ginocchio, di Michele Carrello che non è mai riuscito a giocare con continuità, la frattura al dito del piede di Federico Collura, che è stato costretto a stare fermo un mese e mezzo, l’infortunio alla caviglia di Benedetto Di Bartolo, fermo da due mesi e ancora non in condizione di poter giocare, la frattura della cravicola di Alessandro Truglio, fermo due mesi e rientrato solo ieri, l’infiammazione ai tendini del ginocchio di Mauro Giuppa che non ha mai potuto giocare una partita, il doppio stiramento di Alberto Re, la sospetta rottura del crociato di Nino Liprino e per chiudere la frattura dello scafoide di Roberto Galipò, al primo allenamento dopo la firma del contratto.

Da sottolineare, oltre alla vittoria, nessuna espulsione, nessuna ammunizione da parte dei diffidati e nessun infortunio.

Domenica 15 contro L'Iniziativa rientrano gli squalificati Nino Naro e Mauro Giuppa e gli infortunati Diego Castiglia e Benedetto Di Bartolo, così, finalmente l’allenatore avrà per la prima volta qualche dubbio sull’11 da mettere in campo. Altra nota positiva la ritrovata condizione atletica, segno dell’utilità fisiologica della sosta prolungata.

Insomma, il 2017 non poteva iniziare meglio e potrebbe finire ancora meglio se, a settembre, la squadra avrà la possibilità di giocare in casa nell’accezione più vera del termine, senza vagabondare tra Brolo e Capo D’Orlando.

"Un doveroso saluto e un grazie - si legge ancora nel comunicato della società - ai giocatori che, di comune accordo, hanno deciso di cambiare casacca e quindi ad Alberto Re, Federico Città, Simone Di Salvo, Giampiero Papa, Teodoro Caranna, Fabio Ridolfo e un benvenuto a Maurizio Naro, Roberto Galipò, Umberto Andaloro, Simone Scarbaci, Vincenzo Florio e un bentornato ad Angelo Biundo".

Anche dal punto di vista tecnico ci sono da segnalare importanti novità: infatti, è arrivato mister Perdicucci che si occuperà della parte tattica e atletica insieme a Carmelo Giuliano preparatore dei portieri.

Un sentito ringraziamento va a Seby Falanca, che rimane comunque un giocatore fondamentale della Polisportiva, a Checco Lombardo, a Franco Crivellaro che rimane in società come general manager e a Pippo Di Bartolo per la competenza e la professionalità dimostrata in tutto lo scorso campionato e fino a novembre del 2016, nelle vesti di preparatore atletico della prima squadra e di allenatore della juniores.