Atletico Messina, Morabito: "Un pari che ci aiuta a crescere"

Il difensore centrale ha analizzato il primo mezzo passo falso in campionato contro l'Aci S.Antonio: diverse ingenuità e un netto calo nella ripresa hanno condizionato i biancoazzurri
15.10.2019 10:08 di Davide Billa   Vedi letture
Atletico Messina, Morabito: "Un pari che ci aiuta a crescere"

Si ferma la serie di vittorie dell’Atletico Messina che, dopo quattro successi, deve accontentarsi di un pari (1-1) nello scontro diretto con l’Aci S.Antonio. Un match dai due volti per i biancoazzurri, che hanno un buon approccio nel primo tempo, passano in vantaggio e sfiorano più volte il raddoppio, mentre nella ripresa non riescono più a giocare e si consegnano agli avversari.

È stata una partita molto nervosa e giocata soprattutto sull’agonismo. Abbiamo fatto qualcosa di buono nel primo tempo, poi ci siamo calati nella loro modalità di gioco. Peccato dopo l’1-0 si poteva vincere la partita, ma comunque il campionato è ancora lungo”, ha dichiarato il difensore dell’Atletico Messina, Daniele Morabito, tra i migliori in campo e che, con Bombara, ha formato una coppia (quasi) insuperabile. “Siamo stati ingenui perché non abbiamo sfruttato la superiorità numerica. Questo è un aspetto da curare e limare perché, da inizio stagione, abbiamo preso tanti rossi e se in uno scontro diretto ti danno un vantaggio del genere non puoi sprecarlo. In una partita così tirata, sull’1-0 e con uomo in più, è molto molto ingenuo farsi pareggiare l’inferiorità numerica”, ha aggiunto Morabito, commentando il rosso rimediato da Fofana che ha ristabilito la parità numerica, complicando un secondo tempo che già gli ospiti stavano giocando meglio: “Loro si sono alzati molto, ci hanno pressato e abbiamo fatto fatica a uscire. Il mister ci ha provato con i cambi ma l’andazzo è stato sempre quello, abbiamo creato poco e loro sono stati più pericolosi. Ci leccheremo le ferite e ricominceremo a lavorare e vedere cosa non è andato bene, pensando già alla prossima partita contro la Messana”.

Un pari che, comunque, va considerato un buon risultato e, in virtù anche degli altri risultati, l’Atletico Messina è rimasto da solo in vetta al girone C: “Il primato resta e il pari è un buon punto anche se, per come è andata, il rischio è stato anche di perdere. L’Aci S.Antonio è una buona squadra, non è un risultato da buttare – ha concluso il difensore - ci aiuta a crescere, anche perché non si possono vincere tutte le gare. Ci prendiamo questo punto e sicuramente anche dalle partite sbagliate si migliora e si costruiscono i campionati”.

Intanto i biancoazzurri potranno subito riscattare il mezzo passo falso: domani è in programma il ritorno di Coppa Italia. Altro obiettivo per Morabito e compagni che, dopo il 2-0 dell'andata sul campo del Merì, hanno la possibilità di andare avanti anche in questa competizione. Sabato, invece, "trasferta" al Despar Stadium per affrontare la Messana, già incontrata ed eliminata proprio nel primo turno di Coppa.