Buon punto esterno per il Gescal: 1-1 contro il Giardini Naxos

Longo porta in vantaggio la formazione jonica, ma il rigore di Trovato permette ai biancoverdi di pareggiare e portarsi fuori dalla zona play-out
03.03.2019 10:59 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Fonte: Ufficio Stampa Asd Gescal
Il rigore di Trovato
Il rigore di Trovato

Serviva dare continuità al risultato di mercoledì contro lo Sporting Pedara (1-0) e così è stato. Il Gescal torna da Giardini Naxos con un punto che fa risollevare la squadra di mister Di Maria, almeno momentaneamente, dalle sabbie mobili dei play out. Al “Comunale” di Giardini va in scena un Gescal compatto e ben messo in campo che ha più volte avuto l'occasione di portare a casa l’intera posta in palio. Giardini Naxos ormai senza nulla da chiedere al campionato ha comunque giocato una buona partita.

Mister Di Maria si presenta al “Comunale” con il morale alle stelle dopo il turno infrasettimanale. Giardini, invece, che deve cambiare rotta dopo la sconfitta subita in trasferta contro il Città di Mascalucia. L’undici titolare, ad eccezione della squalificato Gaetano Florio, è quello che ha battuto lo Sporting Pedara tre gironi fa: Maisano in porta; Giordano e De Salvo terzini, Mangano e Bertuccelli formano la coppia centrale; a centrocampo si posizionano Trovato, Paolo Marino e Lo Presti; in avanti Nizzari, Minissale e Zappalà
Padroni di casa in maglia e calzoncini blu, gli ospiti tornano in maglia verde e calzoncini neri. 

Partono forte i padroni di casa e al 3’ sono già avanti: buco difensivo dove Longo trova lo spazio per l’inserimento, Varrica lo vede e lo serve in profondità con un assist preciso, Longo, solo davanti a Maisano, lo batte con un preciso diagonale: 1-0 Giardini. Il Gescal è scosso ma non si abbatte e inizia a giocare in cerca del pari. Il Giardini in più di un’occasione dimostra di non essere impenetrabile, soprattutto in difesa. Al 31’ Marino ha una buona occasione, su assist di Minissale, ma non arriva a impattare la palla e la difesa locale spazza via. E’ solo il preludio al gol ospite che arriva al 41’: il signor Pierpaolo Longo decreta un calcio di rigore in favore degli ospiti per un fallo su Minissale. Sul dischetto si presenta lo specialista Trovato che spiazza Adornetto con un tiro preciso all’angoletto: 1-1. Il primo tempo si chiude con il risultato in perfetta parità con i padroni di casa che recriminano per il rigore concesso dal fischietto etneo. 

Il secondo tempo si apre con un Gescal più spigliato, in cerca del gol che può valere i tre punti. Inizia ad alzare il baricentro e creare delle palle gol con Nizzari e Minissale ma entrambi peccano di imprecisione sotto porta. Risponde il Giardini con il solito Varrica ma la difesa biancoverde è attenta a non rischiare nulla. Alla mezz’ora del secondo tempo, il Giardini resta in 10 uomini causa l’espulsione di Vaccaro per le proteste reiterate all’arbitro. Gescal in superiorità numerica e al 44’ ha l’occasionissima con Lo Presti: angolo di Trovato, palla che, dopo un batti e ribatti in area, arriva nei piedi di Minissale che a botta sicura cerca il gol ma Adornetto compie un autentico miracolo. Sulla ribattuta Lo Presti, davanti alla porta, è impreciso e spara alto. L’arbitro concede quattro minuti di recupero ma non succede più nulla e può decretare la fine delle ostilità.
Il Gescal torna a casa con un punto che fa morale e adesso la testa va, tra sette giorni, alla difficile sfida al Despar Stadium contro un Carlentini lanciato verso i play off. 

GIARDINI NAXOS-ASD GESCAL 1-1
Marcatori: 3’ pt Longo (GN), 41’ pt (rig.) Trovato (G)

Giardini Naxos: Adornetto, Santitto J., Di Giuseppe, Borzì, Zagami (41’ st Orefice), Salemi, La Rosa (12’ st Tornitore), Giannetto (45’ st Scuderi), Longo (35’ st Patanè), Varrica, Vaccaro. A disposizione: Proietto, Calandra, Geraci, Santitto M. Caltabiano. All.: Francesco Brunetto
Gescal: Maisano, Giordano, De Salvo (28’ st Creazzo), Lo Presti, Mangano, Bertuccelli, Nizzari, Zappalà, Minissale, Trovato, Marino P. (42’ pt Marino F.). A disposizione: Patti, Supino, Cucinotta, Emmi, Fobert, Di Stefano, Florio. All.: Gaetano Di Maria
Arbitro: Longo di Catania
Assistenti: Sorace e Tenio di Catania
Ammoniti. Zagami, Borzì (GN)
Espulsi: Vaccaro (GN)