Cordova regala i tre punti all'Acicatena: il Gescal cede 1-0

Buona prova dei biancoverdi, ma non basta per evitare il ko contro i biancorossi, che raggiungono il primo posto. La squadra di Di Maria, dopo il turno di riposo, tornerà in campo tra due settimane
20.01.2019 22:27 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 191 volte
Fonte: Ufficio Stampa Asd Gescal
Gescal
Gescal

Il Gescal ritorna con una sconfitta di misura (1-0) dalla trasferta di Acicatena. Alla squadra biancoverde non basta aver ben figurato al “Centro Sportivo Polivalente”, di fronte alla seconda della classe. Il divario di 17 punti non si è praticamente notato ma, alla fine, i padroni di casa hanno avuto la meglio grazie a una palla inattiva.
Mister Di Maria conferma i dieci undicesimi che hanno sconfitto lo Sporting Viagrande otto giorni fa: Maisano va in porta; linea a quattro composta da Giordano, Lo Presti, Bertuccelli e Mangano; a centrocampo si posizionano Florio, Trovato e Paolo Marino; in avanti, il tridente formato da Minissale, Nizzari e Zappalà. Ancora fermo ai box La Rocca, mentre non convocato Zammitti

Partono forte gli ospiti, che al 1’ tentano di perforare la difesa locale con Trovato che incespica sul pallone e l’azione si conclude con un nulla di fatto. Primo squillo del Gescal che dimostra di non voler essere la vittima sacrificale di questa giornata. Gescal che, nelle battute iniziali, controlla bene la palla e il campo, non concedendo nulla ai padroni di casa, ma al 20’, Buzzone di Enna concede una punizione dal limite abbastanza generosa: si presenta sul pallone il capitano Cordova che batte un non impeccabile Maisano sul suo palo: 1-0 Acicatena. Gli ospiti cercano di rispondere con Nizzari, che nel primo tempo ha creato qualche grattacapo alla difesa etnea ma senza impensierire particolarmente Tabascio
Acicatena che cerca il raddoppio su un altro calcio di punizione: stavolta si presenta Capilli che, con il sinistro, impegna Maisano che devia in rimessa laterale. Al 32’, Napoli va vicinissimo al raddoppio con gran destro che si stampa sulla traversa. La difesa del Gescal regge l’urto fino al duplice fischio dell’arbitro. Squadre al riposo sul risultato di 1-0.

La ripresa inizia con un Gescal più spigliato alla ricerca del gol del pareggio, ma non riesce ad impensierire la difesa di casa. Al 65’ Minissale mette in mezzo da una punizione laterale, Tabascio non riesce a bloccare il pallone, Paolo Marino non è lesto a calciare il pallone in rete e la difesa riesce a spazzare. Partita equilibrata che si gioca per lo più a centrocampo: Gescal che ha il dominio del gioco, Acicatena che cerca di chiudere il match con azioni di contropiede. Scorrono i minuti, ma la squadra di Di Maria non riesce a creare occasioni da gol e la partita rimane sempre sul risultato di 1-0. Al 79’, ancora Napoli cerca di chiudere i conti con un diagonale che esce di poco. Non succede più nulla e il direttore di gare non può che decretare la fine e mandare i giocatori negli spogliatoi. 
Resta l’amaro in bocca ai ragazzi di Di Maria per come è andata la partita. I padroni di casa sono passati in vantaggio grazie a una punizione, ma non hanno schiacciato nè sul punto di vista del gioco né fisico la squadra ospite che, sicuramente, ha ben figurato ma ciò non è bastato a portare punti a casa.
Adesso ci sarà la sosta forzata per via dell’esclusione dell’Atletico Fiumefreddo. Il Gescal tornerà in campo, ancora in trasferta, tra due settimane: ad attenderlo ci sarà il Città di Mascalucia.

ACICATENA-GESCAL 1-0
Marcatore: 20’ pt Cordova 

Acicatena: Tabascio, Tedesco, Tola, Cordova, Fazio, Ranieri, Catania, Muscia (36' st D'Aquino), Costa (dal 28' st Russo), Napoli, Capilli.  A disposizione: Caruso, Di Bella, Di Marco, Sorace, Yarboe, Amore, Spina. All.: Vittorio Jemma
Gescal: Maisano, Giordano (36' st Lo Vecchio), Mangano (13' st Cucinotta), Zappalà, Bertuccelli, Lo Presti, Nizzari, Florio, Minissale, Trovato, Marino P.. A disposizione: Patti, Supino, Macrì, Creazzo, Emmi, Marino F., Fobert. All.: Gaetano Di Maria
Ammoniti : Fazio Costa (A) , Lo Presti Florio (G)