Gescal, Gazzetta: "Speriamo di continuare così. Gol per mio padre"

Il centrocampista, autore del raddoppio contro il Torregrotta, ha commentato il match e chiude le ipotesi di mercato: "Penso di restare qui"
 di Davide Billa  articolo letto 883 volte
Gescal, Gazzetta: "Speriamo di continuare così. Gol per mio padre"

Ci si aspettava un pomeriggio più tranquillo, ma alla fine sono arrivati i tre punti ed è quello che conta in un momento del campionato in cui non si può sbagliare. E così il Gescal, pur con un po’ di fatica in più del previsto, ha avuto la meglio per 2-1 di un Torregrotta in emergenza ma determinato a rendere la vita difficile ai biancoverdi.

Vittoria meritata quella della squadra di mister Di Maria, ma in certe occasioni, in una partita per lunghi tratti dominata e con tante palle-gol create e fallite, si deve essere più cinici e chiudere prima i conti. Il gol nel primo tempo di Santi Mangano e quello in avvio di ripresa di Simone Gazzetta sembravano aver spianato la strada al Gescal che, invece, ha concesso troppo nel finale subendo la rete di Manzella che ha riacceso l’ultima parte della gara: “È stata una partita combattuta, gli avversari, sulla carta, erano rimaneggiati ma non è stato così in campo, perché hanno dimostrato di essere una buona squadra, ci hanno messo anche in difficoltà, mentre noi non siamo stati abbastanza bravi a chiudere prima la partita”, è l’analisi del centrocampista Gazzetta, decisivo con la sua rete, la seconda in campionato, importante nella manovra dei biancoverdi e, in coppia con Barrilà, ha saputo dare equilibrio alla fase difensiva e offensiva della squadra.

“Sono molto contento per il gol, perché ha aiutato la squadra”, ha continuato il classe 1995 aggiungendo un pensiero speciale: “È  stato molto importante per me e l’ho dedicato a mio padre”.

Il successo, quarto nelle ultime cinque uscite, ha lanciato Gazzetta e compagni al quarto posto in classifica con 27 punti come lo Sporting Viagrande, che vuol dire -4 dal primo posto della Jonica e +5 sulla sesta posizione occupata dal Giardini Naxos. Per il Gescal, quindi, tutto è ancora possibile e, oltre ai play-off, si potrebbe ambire a qualcosa in più, anche se la squadra non si esalta ma – come ha dichiarato il centrocampista – “guardiamo partita dopo partita, non pensiamo alla classifica, ma a una gara per volta. Speriamo di fare sempre bene e continuare così”.

Infine, Gazzetta chiarisce la sua posizione e risponde alle voci che lo vorrebbero lontano dal Gescal: “Sono solo voci, mi trovo bene qui e penso di restare in questa società”.