Gescal, la reazione è tardiva. Il Motta S.Anastasia vince 4-3

Inizia male l'anno dei biancoverdi, che regalano un tempo agli etnei, a segno con Messina, Coniglio e la doppietta di Montalto. Per la squadra di Di Maria accorciano Minissale, Mangano e Trovato
06.01.2019 12:22 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 231 volte
Fonte: Ufficio Stampa Asd Gescal
Gescal, la reazione è tardiva. Il Motta S.Anastasia vince 4-3

Un Gescal a due facce capitola al “Comunale” di Motta Sant’Anastasia per 4-3. Nel primo tempo i ragazzi di mister Di Maria non pervenuti, nel secondo tempo non basta l’orgoglio per portare punti in riva allo Stretto. 
Temperature polari hanno fatto da padrone sotto l’Etna, dove i biancoverdi hanno inaugurato il 2019 con una sconfitta. Il trainer peloritano mescola gli uomini in campo e si schiera con Patti in porta; Zappalà, Zammitti, Bertuccelli e Mangano in difesa; Trovato, Florio e Lo Presti a centrocampo; Creazzo dietro le punte Minissale e La Rocca

Il primo tempo inizia con i padroni di casa subito con il piede sull’acceleratore e al 2’ trovano il gol con Antonio Messina che, da dentro l’area di rigore, scarica un tiro che si insacca sotto la traversa. Gescal che non riesce a rispondere e al 17’ capitola per la seconda volta: Coniglio, lasciato solo in area di rigore, scarica un destro al volo lasciando di sasso Patti, che non può null, e deve raccogliere il pallone nel sacco. Al 40’, Di Maria è costretto al primo cambio: fuori Zappalà per infortunio, probabile stiramento, e dentro l’esordiente Macrì, classe 2001. Un minuto più tardi esce Creazzo ed entra Nizzari. Nel primo tempo non succede più nulla e il sig. Gurrieri manda le due squadre negli spogliatoi. 

Nel secondo tempo il Gescal entra con un altro piglio e al 46’ Minissale accorcia le distanze: lancio di Trovato per Minissale che con una rasoiata batte Signorino. Partita cambiata totalmente, con gli ospiti in avanti in cerca del pari. E lo trovano al 71’ con Mangano che, fortunato nel rimpallo, si ritrova il pallone sul sinistro e centra l’angolino. Risultato in parità. Ma il 2-2 dura fino al 76’ quando il fischietto ibleo decreta un calcio di rigore in favore dei padroni di casa. Dal dischetto si presenta Montalto che spiazza Patti e riporta in vantaggio i suoi. Due minuti più tardi ancora Montalto si ritrova da solo davanti il portiere e lo batte per la seconda volta riportando di nuovo il Motta sul doppio vantaggio: 4-2. All'84’, però, il Gescal dimostra di essere ancora in partita e accorcia le distanze: il capitano Trovato si presenta dal dischetto e gonfia la rete, nonostante Signorino avesse intuito l’angolo. Gescal che si riversa in avanti in cerca del pari, ma non riesce a creare azioni degne di nota e il sig. Gurrieri non può che decretare la fine delle ostilità. 
Biancoverdi che tornano da Motta Sant’Anastasia con zero punti e tanti rimpianti per quel primo tempo regalato alla squadra locale che, in più di una circostanza, ha sofferto le offensive degli ospiti. Sabato si deve ripartire da quel secondo tempo: al Despar Stadium arriva lo Sporting Viagrande per conquistare tre punti fondamentali per il discorso salvezza.

MOTTA SANT’ANASTASIA-GESCAL 4-3
Marcatori: 2’ pt Messina Antonio (M), 17’ pt Coniglio (M), 1’ st Minissale (G), 26’ st Mangano (G), 31’ st  rig. Montalto (M), 33’ st Montalto (M), 39’ st rig. Trovato (G).

Motta S.Anatastasia: Signorino, Stancampiano, Giulio G., Messina Antonino, Spampinato Gì., Coniglio, Bellavista (dal 23' st Giulio A.), Messina Antonio, Ardizzone (dal 36' st Tosto), Montalto, Lavenia. A disposizione: Sottile, Seminara, Anfuso, Puccio, Vinciguerra, Spampinato Ga., Ruggeri.
All.: Santo Giuffrida
Gescal: Patti, Zappalà (dal 40' pt Macrì), Mangano, Lo Presti, Bertuccelli, Zammitti (dal 36' st Cucinotta), Creazzo (dal 41' pt Nizzari), Florio, Minissale, Trovato, La Rocca. A disposizione: Maisano, Supino, Nocita, Fobert, Giordano, Marino. All.: Gaetano Di Maria
Ammoniti : Lavenia (M), Trovato (G).