Igea 1946, Paludetti: "Era importante vincere, la condizione migliorerà"

L'attaccante ex Camaro ha subito messo il suo timbro sulla prima in campionato della squadra giallorossa che, sabato, farà visita al Merì
18.09.2019 09:52 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Igea 1946, Paludetti: "Era importante vincere, la condizione migliorerà"

E' uno dei giallorossi più attesi. Quello che dovrà essere decisivo e trascinare l’Igea 1946 alla vittoria del campionato con il suo fiuto del gol. Marco Paludetti, professione bomber, si è sbloccato subito contro la Stefanese: “Era importante trovare subito la via della rete, ma ovviamente ciò che contava di più era la vittoria della squadra. È stata una partita inizialmente bloccata, con gli avversari che pensavano a difendersi per tentare, quando possibile, qualche sortita in contropiede. Una volta sbloccato il risultato, la partita è stata in discesa e non ha avuto più storia”.

L'attaccante ex Camaro è consapevole che avrebbe potuto segnare più di una rete, “ma piano piano la condizione mia e della squadra migliorerà. Dobbiamo essere più freddi e cattivi sotto porta. Ci aiuterà col passare delle settimane una maggiore brillantezza. Infatti stiamo iniziando a raccogliere i frutti della preparazione estiva: abbiamo quasi due mesi di allenamenti nelle gambe, svolti con concentrazione e con la consapevolezza dell’obiettivo che società e tifosi desiderano raggiungere”.
Paludetti è già proiettato al secondo turno di campionato. L’Igea 1946 sarà ospite del Merì: “Affronteremo una buona squadra che si è rafforzata in tutti i reparti e che in attacco ha un giocatore molto forte come Brigandì, attaccante da tenere d’occhio che è stato mio compagno di squadra nel Camaro. Mi aspetto una partita spigolosa, su un terreno di gioco che per noi non sarà l’ideale ma dovremo fare di necessità virtù. Non dovremo avere fretta e non dovremo farci prendere dalla frenesia di sbloccare il risultato, ma anzi essere consapevoli che alla lunga la nostra qualità ci darà ragione”.
L’Igea 1946 ha ripreso ieri pomeriggio gli allenamenti: a Merì si giocherà sabato pomeriggio e sarà un impegno ostico contro i padroni di casa che meditano di riscattarsi dopo lo stop di Rocca di Caprileone.