Il Gescal piega il Calatabiano con un gol per tempo di Keita e Trovato

I biancoverdi trovano il vantaggio al 18' e, dopo l'espulsione di Loria nel recupero del primo tempo, amministrano il punteggio nella ripresa e colpiscono al 90' con il gol del capitano
12.10.2019 15:03 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Il Gescal piega il Calatabiano con un gol per tempo di Keita e Trovato

Cerca continuità casalinga il Gescal, fermo a quota 4: al Despar Stadium arriva il Città di Calatabiano che condivide lo stesso bottino di punti con i biancoverdi del presidente Panarello e il Ciclope Bronte.

La cronaca
Primo tempo
: Al 3' punizione centrale di Barresi: il primo tiro del match è di marca ospite, ma non crea grattacapi ad Arrigo. La risposta dei locali arriva al 7': traversone dalla sinistra sul quale stacca altissimo la Rocca, che però non trova la porta. Due minuti dopo punizione dalla destra per il Calatabiano, cross prolungato di testa da Cantarella e tentativo debole di Pafumi. Al 18' vantaggio Gescal: Keita ribadisce in rete sulla corta respinta di una conclusione dalla distanza di Ballarò sugli sviluppi di un corner; la squadra di Di Maria trova l'1-0. Al 32' ammonito Cannata in una gara che, dopo il gol del vantaggio, vive poche emozioni e un gioco molto frammentato a causa dei tanti contatti fisici. Al 40' è sfortunato il Calatabiano quando Cantarella scheggia la parte frontale della traversa da posizione defilata con un sinistro di prima intenzione su lancio di Loria. Resiste il vantaggio del Gescal e due minuti dopo Santitto ci prova con un destro a giro dal limite, palla larga. Nel corso del terzo minuto di recupero, gesto di stizza di Loria, che calcia fuori il pallone dopo aver visto l'ennesimo avversario dolorante a terra. Già ammonito, il terzino rimedia il secondo giallo e viene espulso: Calatabiano in dieci. FInisce il primo tempo dopo sei minuti di recupero: locali in vantaggio di un gol e di un uomo.

Secondo tempo: Si riparte con un doppio cambio nel Calatabiano: dentro Riccina e Santitto, fuori Mannino e Pafumi. Dopo un minuto è subito tentativo ospite con il sinistro di Cantarella neutralizzato in due tempi da Arrigo. Al 50' La Rocca di testa ha l’occasione di chiudere il match, ma su cross dalla sinistra di Marino manda incredibilmente alto da buona posizione. Al 53' Vecchio se la cava in due tempi sul sinistro dai venti metri di Trovato. Al 59' velleitario il destro da 30 metri di Ballarò: debole e centrale. L'ex Città di Messina ci prova anche al 75', palla alta. Sette minuti dopo, botta improvvisa di Zappalà e respinta in tuffo di Vecchio. E al 90' il Gescal la chiude con il preciso e potente sinistro di Trovato, che riceve da corner e fa partire un bolide che si insacca alla sinistra del portiere: 2-0. Finisce qui: il Gescal vince 2-0 in superiorità numerica contro il Calatabiano e conquista tre punti importanti per il proprio campionato. La squadra di Di Maria ha il merito di aver amministrato molto bene il vantaggio firmato da Keita nel primo tempo, rischiando quasi nulla.

Gescal-Calatabiano 2-0
Marcatore
: 18’ pt Keita, 45' st Trovato

Gescal: Arrigo, Casale, Di Stefano, Ballarò, De Salvo, Tiano, Marino, Drammeh (21' st Bertè), La Rocca (30' st Zappalà), Trovato, Keita (47' st Bicchieri). A disposizione: Diao, Supino, Giordano, Lo Presti, Ballarò, Cucinotta. Allenatore: Gaetano Di Maria.

Calatabiano: Vecchio, Raiti, Loria, Santoro, Barresi (19' st Fatty), Patanè, M. Santitto (19' st Calandra), Mannino (1’ st Riccina), Cannata, Cantarella (8’ st Rizzo), Pafumi (1’ st J. Santitto). A disposizione: De Tommaso, Trazzera, Mileti, Isgrò. Allenatore: Eugenio Lu Vito.

Arbitro: Angelo Gulisano di Acireale.
Assistenti: Franzjoseph Grasso di Acireale e Samuele Maio di Barcellona Pozzo di Gotto

Ammoniti: Cannata (C), Loria (C), Bertè (G), Marino (G)
Espulso Loria (C) al 48’ pt