Jonica, Moschella: "Vittoria importante. Il campionato? Non pensiamo a vincerlo"

Il tecnico della squadra di Santa Teresa di Riva parla dell'ottimo campionato dei suoi dopo la vittoria contro il Camaro nella prima gara del girone di ritorno.
 di Giuseppe Fontana Twitter:   articolo letto 586 volte
Mimmo Moschella
Mimmo Moschella

Ha iniziato il 2017 nel migliore dei modi, con una vittoria sulla capolista Camaro e tre punti d'oro per la corsa alla vetta. La Jonica di Mimmo Moschella ringrazia la rete di Maggioloti e vola a -4 dai neroverdi, dopo una partita tattica, come la definisce lo stesso tecnico della formazione di Santa Teresa di Riva: "Abbiamo avuto la capacità di far gol oggi mentre loro non ci sono riusciti, ma devo dire la verità ci hanno messo sotto pressione anche con l'uomo in meno. Noi secondo me abbiamo fatto una partita accorta, molto tattica e usando le ripartenze. Abbiamo avuto un paio d'occasioni nel primo tempo, forse potevamo chiudere meglio la gara, ma comunque penso che la vittoria alla fine ci possa stare".

"Ci farà bene sicuramente a livello psicologico", ha continuato Moschella, "ma sia chiaro che noi non abbiamo i pensieri di vittoria del campionato come tutti invece dicono. Parecchia gente dice che la Jonica è un'ottima squadra e io rispondo che sì, lo è, può dar fastidio al Camaro, al Città di Messina, a chiunque ma da qui a dire che alla fine potremmo vincere il campionato è diverso". Vola basso il tecnico della Jonica, che invece è prodigo di complimenti verso i suoi avversari, caduti soltanto due volte nell'intera stagione, entrambe a Santa Teresa, prima in Coppa e poi in campionato: "E' normale invece che il Camaro possa avere una battuta d'arresto, ci può stare e penso che loro continueranno a lavorare come hanno sempre lavorato. Direte che parlo sempre di loro, ma sono convinto che sia una squadra che fino alla fine darà filo da torcere a tutti, meritano il primo posto tranquillamente e i risultati parlano chiaro".

Rispetto allo scorso anno, il campionato delle due formazioni scese in campo al "Comunale" è completamente diverso: dalla lotta per la salvezza e per un posto tranquillo in classifica all'attuale scontro per la vittoria finale. Un cambiamento radicale, dovuto secondo il tecnico a un approccio psicologico totalmente diverso rispetto al passato: "Noi abbiamo cambiato la mentalità, migliorato il carattere. L'anno scorso non riuscivamo a imporci come squadra a livello caratteriale. Oggi ci andiamo a giocare la partita con tutti, con grande tranquillità anche ruotando tutti i giocatori a disposizioni. E' stato questo secondo me il passo in avanti, la mentalità. E il lavoro che stiamo riuscendo a fare con lo staff è tanto, anche grazie ai nuovi arrivi di Frazzica e D'Angelo. Questa è la differenza secondo me".

La Jonica riposerà nel prossimo turno e così facendo potrà osservare l'evolversi della sfida playoff. Moschella analizza le avversarie, tutte ben attrezzate secondo il tecnico, parlando anche dei suoi ragazzi e della politica della propria società: "Oltre al Camaro, il Città di Messina mi è sembrato una squadra organizzata, ha l'organico per imporsi su tutti. Poi il Real Aci, una squadra quadrata e fisica, con la possibilità di incontrarci tutti ad Acireale e potrebbe dargli una marcia in più. Non dimentichiamo la Messana, che ha un organico esperto e si è migliorato parecchio. Noi abbiamo inserito solo Maggioloti, la nostra politica è andare avanti con i nostri giovani e stiamo andando molto bene. Tutto quello che abbiamo conquistato fin qui ce lo siamo meritato sul campo e proseguiamo così".