L'Acquedolci riparte battendo il Città di Casteldaccia: 2-0

La vittoria matura nella ripresa con il rigore di Calafiore e il gol di Iuculano. Il vice presidente Natoli: "È stata una partita complicata contro una squadra quadrata". Milazzo? "Partita importante"
20.01.2019 21:48 di Gino Pappalardo  articolo letto 180 volte
L'Acquedolci riparte battendo il Città di Casteldaccia: 2-0

L’Acquedolci torna al successo subito dopo il primo ko stagionale contro la Santangiolese e, al “Latteri-Scaffidi”, piega 2-0 il Città di Casteldaccia, confermandosi al secondo posto con 41 punti, e -3 dalla capolista Cephaledium.
I biancoverdi di mister Perdicucci prendono subito in mano il gioco, anche se la manovra non è fluida. Al 7’ il colpo di testa di Cariolo è bloccato senza problemi da Conticelli, mentre al 10’ la punizione di Calafiore finisce di poco a lato. Stessa sorte, al 16’, per un altro colpo di testa di Cariolo e, al 35’, per il tentativo di Gullà, che non inquadra la porta.
Nella ripresa l’Acquedolci cerca di alzare il ritmo e, al 50’, il solito Cariolo ci prova dalla distanza, ma la sua conclusione, deviata dal portiere, colpisce la traversa, così come, al 55’, si stampa sulla trasversale anche il pallonetto di Monastra. I padroni di casa insistono e vengono premiati al 76’, quando Carbonetto viene atterrato in area e l’arbitro assegna il rigore che Calafiore trasforma: 1-0. Il vantaggio esalta i biancoverdi, che sfiorano il raddoppio con Iuculano, Monastra e Carbonetto e vanno a segno all’87’ con Iuculano che, in contropiede, insacca su assisti in profondità di Alessandro.

Il 2-0 chiude il match e l’Acquedolci riprende così la propria marcia all’inseguimento del primo posto: “È stata una partita complicata contro una squadra quadrata e ben determinata a vendere cara la pelle”, ha dichiarato il vice presidente biancoverde, Carlo Natoli: “Abbiamo avuto tantissime palle gol per andare in vantaggio ma siamo stati sfortunati in determinate occasioni e poco precisi in altre. L’importante era ritrovare la via della vittoria, tenere la scia della Cephaledium e, soprattutto, tenere lontano il gruppetto di squadre che si contendono la terza posizione”.
Superato il Città di Casteldaccia, la squadra di mister Perdicucci tornerà in campo sabato in casa dell’Asd Milazzo: “Ci aspetta una partita importantissima – ha concluso Natoli - da affrontare con la massima determinazione”.

ACQUEDOLCI-CITTA’ DI CASTELDACCIA 2-0
Marcatori: st 31’ (rig.) Calafiore, 42’ Iuculano

Acquedolci: Chiaramonte, Travaglia (7’ st Bontempo), Aiello, Naro, Calafiore, Monastra (45’ st Alessandro), Cariolo (30’ st Carbonetto), Gullà (7’ st Iuculano), Di Pietro (7’ st Collura), Frisenda, Galati. A disp.: De Francesco, Di Marco, Siragusa, Mercurio.  All.: Perdicucci
Città di Casteldaccia: Conticelli, Blandino, Giglio, Noto, Barone (46’ Ruvolo), Castelli, Cannatella, Vasile (1’ st Gagliano P.), Longo (19’ st Breganze), Lo Re, Girgenti (32’ st Rosone). A disp.: Paruta, Pecorella, Sallah, Gagliano R. All.: Sorci
Arbitro: Testaì di Catania
Espulso: Noto (Città di Casteldaccia)