La Messana non si ferma, Real Aci battuto e agganciato in classifica

Prosegue la corsa salvezza degli uomini di Lucà, che con La Vecchia e Pintabona incamerano altri tre punti. Non basta agli ospiti il penalty di Finocchiaro
29.02.2020 15:01 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
La Messana non si ferma, Real Aci battuto e agganciato in classifica

Tre punti non solo per proseguire nel momento positivo, ma anche per agganciare i rivali odierni in classifica, mettendo un altro mattoncino nella scalata alla salvezza: la Messana di Michele Lucà chiede strada al Real Aci, al Despar, per dar seguito all'incredibile vittoria dello scorso turno in casa del Milazzo. Direzione di gara affidata al signor Marco La Paglia della sezione di Enna, coadiuvato da Nicola Conticello di Catania e Fabio Amata di Barcellona Pozzo di Gotto.

La cronaca
Primo tempo: Partiti. Nella Messana non ci sono Manzella e Crucitti che hanno accusato due seri infortuni, tra gli ospiti manca Costa, squalificato. Inizio di studio, Messana ben messa in campo e Real Aci che tiene botta. Al 9' la prima vera occasione della gara. Pintabona fa filtrare per Velardi, palla in mezzo per Di Vincenzo che gira al volo, ma palla sopra la traversa. Quattro minuti dopo, Velardi pesca Pintabona dalla bandierina e colpo di testa impreciso dell'ex Sinagra. Ancora Messana al 17' a certificare il predominio territoriale di questa prima parte di gara. Di Vincenzo calcia dalla distanza e chiama Spina alla parata in tuffo. Raccoglie la sfera Velardi che ignora Pintabona e pesca Maisano al centro dell'area, ma il 10 di casa perde l'attimo e non riesce girare a rete. Prima opportunità per il Real Aci al 22' con una botta dal limite di Messina contrastata con successo da Foti. Ripartenza locale non sfruttata da Velardi e Pintabona. Poi iniziativa personale di Maisano è chiusa in corner dalla difesa acese. Primo cambio forzato della gara al 25' con Rapicavoli che prende il posto dell'infortunato Raciti. Alla mezz'ora, dopo un colpo di testa innocuo di Finocchiaro, il Real Aci conquista palla sulla trequarti, Spada innesca Sottile, tutto solo in area, ma il suo diagonale è impreciso. Clamorosa chance non sfruttata dagli ospiti e punteggio che rimane sullo 0-0. Partita comunque molto piacevole. Le squadre si sono prese le misure e bisogna attendere il 38' per annotare una nuova conclusione, stavolta imprecisa, di La Vecchia, che raccoglie una palla vagante a 25 metri e scarica un destro che non inquadra la porta. Cinque minuti dopo ci prova Velardi da posizione defilata, Spina blocca in affanno in due tempi. Il portiere acese si riscatta proprio al 45' con un intervento strepitoso d'istinto su Pintabona che colpisce di testa da due passi a botta sicura, ma trova la spiacevole sorpresa del super intervento del portiere acese. Al 45' ammonito Velardi per simulazione in area. Ma il contatto con Rapicavoli appare netto. Topica dell'arbitro. Ancora Velardi protagonista nel corso del primo e unico minuto di recupero con un tiro che non trova il giro giusto e si perde di poco a lato. Il primo tempo si chiude sullo 0-0. La Messana avrebbe meritato il vantaggio per le occasioni create tra l'inizio e la fine della frazione, ma Real Aci pericolosissimo con l'unica occasione creata da Sottile e sprecata clamorosamente.

Secondo tempo: Messana in attacco anche in avvio di ripresa. Al 6' c'è il solito spunto di Velardi a destra, palla arretrata per Maisano che strozza la conclusione e la palla si perde sul fondo. Pur esponendosi a qualche ripartenza ospite, sempre ben controllata da una retroguardia attenta in cui spicca la prova di personalità di Angrisani, la Messana tiene in mano il pallino del gioco e al 15' si fa vedere con un pericoloso diagonale di Enrico Di Vincenzo che sfiora il palo. Al 19' arriva il più che meritato vantaggio della Messana. La Vecchia controlla palla, avanza verso l'area, si sposta la palla sul destro e complice la deviazione di un avversario realizza l'1-0. Risposta immediata degli ospiti, ma Iovine si immola e salva tutto sul tiro a botta sicura di Sottile. Intervento tanto spettacolare quanto decisivo del terzino giallorosso. Ancora Real Aci al 25' con una spettacolare punizione a giro di Finocchiaro che supera Picciolo, ma termina fuori. Due minuti dopo arriva il raddoppio della Messana. Solita azione sull'asse Velardi-Maisano, botta parata da Spina, ma Pintabona è il più lesto di tutti e insacca in tuffo di testa. Potrebbe dilagare adesso la Messana, ma Velardi al 34' non è preciso. Passano tre minuti, la Messana si disunisce per un attimo in difesa e, per un veniale contatto tra Iovine e Rapicavoli, l'arbitro concede un dubbio rigore. Dal dischetto Finocchiaro non sbaglia. Acesi ancora pericolosi con una botta di Sottile che Picciolo allunga in corner in qualche modo. Preme alla ricerca del pari il Real Aci e la Messana arretra pericolosamente il baricentro. Picciolo, all 42', non trattiene un cross da fermo di Sottile, ma la difesa riesce a salvarsi. Spunto di Gazzetta al 46', ma palla alta. Poi vola Maisano a sinistra, mette in mezzo, ma De Luca non riesce a controllare e l'azione sfuma. Finisce dopo quattro minuti di recupero. Successo fondamentale in chiave salvezza per la Messana che aggancia a quota 27 il Real Aci e prosegue nel momento magico.

Messana-Real Aci 2-1
Marcatori: 19' st La Vecchia, 25' st Pintabona, 37' st rig. Finocchiaro (R)

Messana: Picciolo, Iovine, Di Vincenzo (32' st De Luca), Spadaro (23' st Cucinotta), Angrisani, Foti, Pintabona (28' st Gazzetta), Brancati, La Vecchia, Maisano, Velardi. A disposizione Ciraolo, Arena, Casella, Comandè, Bardetta. Allenatore Michele Lucà
Real Aci: Spina, Raciti (25' pt Rapicavoli), Scalia, Di Mauro (23' st Basile), Pennisi, Patanè, Spada, Messina, Finocchiaro, Sottile, Napoli. A disposizione Trovato, Orlando, Bottino. Allenatore Gianluca Arciprete

Arbitro: Marco La Paglia di Enna
Assistenti:  Nicola Conticello di Catania e Fabio Amata di Barcellona Pozzo di Gotto

Ammoniti: Velardi (M), Angrisani (M), Cucinotta (M), Patanè (R)