Messana, il nuovo allenatore è Michele Lucà. Servono subito punti

Il tecnico ex Camaro chiamato a tirare fuori la squadra dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Dal mercato attesi quattro-cinque rinforzi
04.12.2019 10:42 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Messana, il nuovo allenatore è Michele Lucà. Servono subito punti

E' Michele Lucà il nuovo allenatore della Messana. Per il tecnico classe 1981, che subentra a Daniele Broccio, si tratta di un ritorno nel club giallorosso dopo le precedenti esperienze in Promozione nelle due stagioni 2015/2016 (salvezza) e 2016/2017 (terzo posto in classifica e playoff). Nella stagione 2014/2015 ha portato il Camaro dalla Prima Categoria alla Promozione, mentre l'anno scorso ha allenato sempre il Camaro, in Eccellenza, guidando i suoi in un girone d'andata da urlo e un torneo concluso a metà classifica senza troppi patemi.

Il neo trainer ha diretto ieri il primo allenamento in vista del match esterno contro il Palagonia in programma domenica alle 14.30. La compagine giallorossa è chiamata ad invertire subito il trend, dopo le tre sconfitte consecutive collezionate contro Jonica, Motta e Calatabiano. “Il primo obiettivo è fare punti, abbandonare l'ultimo posto in graduatoria - ha commentato Lucà -. Poi creare un'identità di gioco. Dobbiamo dimostrare che meritiamo una classifica diversa da quella che abbiamo oggi”.

Lucà ha battuto la concorrenza, ma probabilmente è risultata la scelta più ovvia. Visto che il trainer giallorosso conosce l'ambiente e anche diversi degli attuali giocatori in organico, verrà così meno il tempo d'ambientamento e di conoscenza del gruppo, velocizzando i tempi. E poi, secondo la dirigenza peloritana, viene considerato il miglior profilo in circolazione per raggiungere l'obiettivo salvezza.

Capitolo mercato. Attese almeno quattro-cinque operazioni in entrata. Alcune si cercherà di chiuderle già in questa settimana. Gli obiettivi della dirigenza sono sicuramente due difensori centrali, due esterni e una prima punta. Si sta allenando con la prima squadra Nino De Luca, giovane classe 2001 reduce dall'esperienza all'Igea Virtus. In prova anche un portiere over, Matteo Di Luciano, di proprietà del Real Siracusa Belvedere che potrebbe essere tesserato in prestito. Hanno già lasciato il gruppo Sturniolo (Sfarandina) e Rossano (Alba Alcamo), in uscita Davide Arena, ma con ulteriori inserimenti potrebbero cambiare aria anche altri atleti che hanno deluso nella prima parte di stagione.

Intanto oggi il portiere Francesco Piccolo e l'attaccante Giuseppe Scimone parteciperanno al raduno siciliano della Rappresentativa Juniores in vista delle selezioni per il Torneo delle Regioni 2020.