Sporting Taormina, La Mela: "Nulla da invidiare agli altri club"

Il passaggio del turno in Coppa Italia è stato il primo passo, ora i biancoazzurri pensano al campionato e all'esordio interno contro il Villaggio S.Agata
12.09.2019 10:54 di Elisagiusi Celestini   Vedi letture
Sporting Taormina, La Mela: "Nulla da invidiare agli altri club"

A 48 ore dall'inizio del campionato di Promozione, lo Sporting Taormina (giocherà sabato le gare interne: esordio contro il Villaggio S.Agata) di mister Giovanni La Mela, dopo il mercato estivo e la preparazione atletica ancora in corso di svolgimento al "Bacigalupo", è pronto ai nastri di partenza della nuova stagione: "Cercheremo di presentarci al meglio già dalla prima giornata - ha commentato il tecnico - perché il nostro è un gruppo molto rinnovato e servirà del tempo per assimilare alcuni meccanismi su cui i ragazzi si stanno già applicando con tanto interesse e spirito di sacrificio. Con il passare del tempo troveremo anche la migliore forma fisica".

È soddisfatto dei nuovi innesti operati dalla dirigenza biancoazzurra?
"Assolutamente si, mi ritrovo in perfetta sintonia con il direttore sportivo e il presidente Castorina, che ogni anno fa sempre grandi sacrifici per non far morire il calcio in una grande città come Taormina. Questa è una squadra che, già nello zoccolo duro, è competitiva anche in categorie superiori, quindi, sono stati fatti degli innesti mirati con uomini dotati, prima, di grandi qualità umane e, poi, di doti tecniche di indiscusso valore".

Dopo il sesto posto della scorsa stagione quali sono gli obiettivi del club per questo campionato ormai alle porte?
"Faremo bene e affronteremo tutte le partite con grande umiltà e rispetto. Non abbiamo nulla da invidiare agli altri perché la nostra è una società importante e di blasone, abituata a ben altre categorie. Cercheremo di migliorare la posizione dello scorso anno consci di un campionato abbastanza complicato per la presenza di società importanti come la Jonica, l’Atletico Messina, il Milazzo e l’Aci Sant’Antonio, attrezzate per il salto di categoria. Anche le altre squadre daranno del filo da torcere a tutti per organizzazione e fattore campo. Ma spero, soprattutto che sia una stagione corretta e divertente".