Ss Milazzo, pronti tre rinforzi. Atl.Messina beffato: nuovi obiettivi

I mamertini attendono l'apertura del mercato per gli arrivi di Paolo Genovese, Giuseppe Sciliberto e Francesco Calcagno, strappato ai biancoazzurri. In Eccellenza il S.Agata prepara due colpi
28.11.2019 17:58 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Paolo Genovese
Paolo Genovese

La sfida d’alta classifica in programma sabato a Mili Marina è già iniziata. Atletico Messina ed Ss Milazzo si affronteranno sul sintetico del “Garden Sport” per il match clou della 12^ giornata del girone C di Promozione, ma le due società si stanno già “dando battaglia” sul mercato, con i mamertini che conducono 1-0.

Il club del presidente Alacqua, unica compagine della Città del Capo dopo la rinuncia della Ssd, in anticipo rispetto all’apertura della sessione invernale di calciomercato, si è già tuffata su diversi giocatori e ha strappato ai biancoazzurri un elemento che sembrava a un passo. Sarà infatti Francesco Calcagno uno dei rinforzi della Ss Milazzo, che punta così a rinforzare il centrocampo con esperienza e qualità: il classe 1992, reduce dalla salvezza dello scorso anno in D con il Città di Messina e dalla prima parte di stagione con la Sancataldese in Eccellenza, è pronto a trasferirsi alla corte di mister Nico Caragliano. Con lui, però, ci sono altri due colpi che aspettano solo di essere ufficializzati dal 2 dicembre: in mezzo i rossoblù hanno individuato in Giuseppe Sciliberto, attualmente al Rocca, un altro giocatore in grado di aumentare il livello tecnico, mentre in attacco si punta forte su Paolo Genovese, ex Terme Vigliatore, Camaro e in uscita dal Città di S.Agata in Eccellenza. L’attaccante classe 1991 andrebbe così a rinforzare e arricchire un reparto, quello avanzato, numericamente ridotto, e garantire anche peso e gol che, in carriera, sono sempre stati il marchio di fabbrica di Genovese.

Non sta certamente a guardare l’Atletico Messina, che aspetta l’ok di Alberto Cappello, svincolato dalla Ssd Milazzo, ma è anche interessato a due giocatori dello Sporting Taormina, Charlie Famà e Pietro Palazzolo, che potrebbero lasciare il club jonico diretto verso un ridimensionamento.

In Eccellenza, sempre in casa Città di S.Agata, oltre a Genovese, potrebbero lasciare anche uno tra Piero Concialdi, al momento il principale indiziato, e Benedetto Iraci, adesso più vicino alla permanenza, ma anche Roberto Miano e Benedetto Di Bartolo, quest'ultimo richiesto da Gioiosa e Rocca. In entrata, pronti dei veri e propri colpi: per mister Ferrara, infatti, sarebbero in arrivo il difensore Angelo D’Angelo, classe 1987, che ha disputato lo scorso campionato nel Canicattì e ha iniziato la stagione nell’Eccellenza calabrese con il Reggiomediterranea, mentre in attacco il nome è quello dell’esperto Filippo Tiscione, palermitano classe 1985, svincolato dal Casarano ed ex, tra le altre squadre di categoria superiore, Siracusa, Ternana, Akragas e Città di Messina. Giocatori che rappresentano un lusso per la categoria, ma ai due si potrebbe anche aggiungere un portiere, proveniente oltre Stretto, dopo l’addio di Ivan Mannino.