Foggia a un punto dalla B. Vincono 4 delle ultime 6. Catania, altro ko

Un gol di Loiacono e Reggina ko: satanelli a +8 sul Lecce a tre giornate dal termine. Sotto si accende la bagarre: ok Akragas, Monopoli, Catanzaro e Melfi; pari Vibonese. Messina a +2 sui playout
 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 543 volte
Giuseppe Loiacono (Foggia)
© foto di Giuseppe Scialla
Giuseppe Loiacono (Foggia)

All’inarrestabile Foggia basta un gol di Loiacono al 55’ per superare la Reggina per 1-0 e allungare a +8 sul Lecce, fermato sull’1-1 dal Matera: a tre giornate dal termine del campionato, a Mazzeo e compagni basta un solo punto per festeggiare il tanto agognato ritorno in Serie B. Al Franco Salerno, i salentini sotto di un gol (segna Negro al 28’) e di un uomo (espulso Cosenza al 49’) ringraziano il portoghese Pedro Costa Ferreira che al 65’ segna la seconda rete della sua esperienza leccese.

La Juve Stabia, pur continuando nel suo pessimo girone di ritorno, si isola al quarto posto in classifica con una lunghezza di vantaggio sul Siracusa: le vespe, infatti, pareggiano 1-1 in casa della Virtus Francavilla con Ripa che all'81' risponde al vantaggio locale siglato da Nzola al 65’. Va peggio, invece, agli aretusei di Sottil sconfitti 1-0 a Catanzaro dalla rete di Icardi al 18’. Spiragli di luce per i calabresi, ancora alla caccia della salvezza diretta, mentre è notte fonda per il Catania che cade anche contro il Cosenza e colleziona il sesto ko nelle ultime dieci giornate: al Massimino finisce 0-2 con le reti di Letizia al 14’ e Statella al 43’.

Nelle zone basse della graduatoria, il Messina perde l’opportunità di mettere un mattone importante nella corsa alla salvezza diretta e cade 4-3 tra le mura amiche con il Melfi: i lucani sbloccano nel primo tempo con Marano e Laezza poco prima del 40’, triplica De Vena al 60’, accorcia Madonia al 64’, ma Foggia chiude anzitempo i conti al 74’. Nel finale Marseglia e Musacci rendono solo meno amaro il punteggio. Il vantaggio del Messina sui playout si riduce a 2 punti e il Melfi saluta l’ultimo posto in classifica, adesso occupato dal Taranto sconfitto 0-1 allo Iacovone dal Monopoli che ringrazia il lampo di Genchi al 92’ e saluta la prima vittoria nelle ultime 15 giornate.

Altro passettino verso i playout per la Vibonese, che pareggia 1-1 in casa della Paganese, ma recrimina perché al vantaggio di Sowe al 4’, i padroni di casa rispondono solo all’86’ con un rigore di Cicerelli. Continua lo straordinario campionato dell’Akragas che batte 1-0 la Casertana con gol di Klaric e resta fuori dalla zona playout. Chiude il quadro lo 0-1 firmato da Calderini al 32’ e con cui il Fondi sbanca il campo della Fidelis Andria.

La 35^ giornata:
Akragas-Casertana 1-0
Catania-Cosenza 0-2
Catanzaro-Siracusa 1-0
Fidelis Andria-Fondi 0-1
Foggia-Reggina 1-0
Matera-Lecce 1-1
Messina-Melfi 3-4
Paganese-Vibonese 1-1
Taranto-Monopoli 0-1
Virtus Francavilla-Juve Stabia 1-1

Clicca qui per visualizzare la classifica