Ammenda per il Città di Messina. Regolare Rotonda-Sancataldese

400€ di multa ai giallorossi per non aver ottemperato alla disputa a porte chiuse della gara con il Locri. I verdeamaranto, invece, contestavano la posizione del lucano Galdean
20.04.2019 14:45 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Ammenda per il Città di Messina. Regolare Rotonda-Sancataldese

Ammenda di 400€ per il Città di Messina, su rapporto del Commissario di campo, “Per non avere ottemperato al provvedimento di disputa della gara a porte chiuse”. La sfida con il Locri di giovedì si sarebbe dovuta svolgere senza pubblico dopo la decisione della Questura arrivata nella tarda mattinata, invece un centinaio di spettatori ha riempito la tribunetta del Despar Stadium.

Immediatamente respinto, inoltre, il reclamo della Sancataldese dopo il pari con il Rotonda per la presunta posizione irregolare del calciatore Galdean. Il Giudice Sportivo, appurate le controdeduzioni dei lucani e fatte le opportune verifiche, ha confermato il 2-2 maturato sul campo.

Una giornata di squalifica, infine, agli allenatori Carruezzo (Igea Virtus), Franceschini (Palmese), Loccisano (Roccella) e Boncore (Troina), tutti allontanati dal campo per proteste nei confronti dell’arbitro.

Gli squalificati:
Due giornate: Guarracino (Turris)
Una giornata: Grosso (Igea Virtus), La Rosa, Siano (Locri), Pandolfi (Castrovillari), Mannoni (Gela), Di Nunzio, Riccio (Turris)

Ammende:
400€ al Città di MessinaPer non avere ottemperato al provvedimento di disputa della gara a porte chiuse. (R CdC)

300€ al BariPer avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico (3 fumogeni) nel settore ad essi riservato

100€ al TroinaPer avere propri sostenitori introdotto ed utilizzato materiale pirotecnico (1 fumogeno) nel settore ad essi riservato