CdM, Cardullo: “Siamo una matricola ma con basi portanti di livello"

Ritiro in programma dal 30 luglio all'11 agosto ad Antillo, previsto un pre-ritiro a Mili il 23 luglio. Obiettivi? Il dg risponde: "Faremo bene perché sappiamo programmare"
06.07.2018 11:54 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 1103 volte
CdM, Cardullo: “Siamo una matricola ma con basi portanti di livello"

E' stato e resterà una delle colonne portanti del progetto Città di Messina. Giovanni Cardullo ha messo il proprio sigillo con un'attenta e lungimirante organizzazione nei successi del club e continuerà così anche in una stagione che si preannuncia molto impegnativa, in un campionato difficile come la Serie D. Il giovane ma già esperto dirigente, comunque, mostra idee chiarissime: “Mi concentro sul presente e sulla strutturazione della società per presentarci in modo ottimale ai nastri di partenza del torneo. Siamo una matricola ma con basi portanti di livello. Dal 6 giugno abbiamo iniziato a pensare solo al CdM e credo sia giusto così perché abbiamo con noi una serie di collaboratori e calciatori che attendevano e meritavano delle risposte. Il concetto fondamentale è che ogni dirigente abbia un ruolo ben definito, sappia cosa fare e non pesti i piedi all'altro”.

Ognuno con il proprio compito ma in sinergia, così come sta avvenendo con il ds Angelo Alessandro, per allestire una squadra competitiva per la categoria, con lo staff tecnico guidato da Peppe Furnari, e con mister Giuseppe Cosimini che, dagli Allievi regionali, passa alla formazione juniores per seguire quei ragazzi che potrebbero confluire in prima squadra: "Con il ds – ha aggiunto Cardullo - ho un ottimo rapporto, abbiamo inserito anche D'Alessandro come team manager, per lui sarà una bella esperienza. Lo staff tecnico è composto integralmente da professionisti.

Decisi, inoltre, sede e date del ritiro: innanzitutto è previsto un pre-ritiro al "Garden Sport" di Mili Marina, dove tutti i tesserati si ritroveranno dal 23 al 29 luglio per le prime valutazioni sul campo, quindi, dal 30 luglio all'11 agosto staff e squadra (circa 30 elementi) svolgeranno il ritiro vero e proprio nella nuova struttura di Antillo: "Ci hanno accolto a braccia aperte e avremo l'opportunità di usare il loro impianti sportivi vivendo la struttura creata ad hoc per le nostre necessità. Non mancherà nulla”.

Obiettivi? “Non ce ne poniamo, sappiamo che faremo bene perché siamo capaci programmare. Vedrete voi cosa saremo in grado di fare”.

La nuova casa del Città di Messina sarà, invece, il "Marullo" di Bisconte dopo un accordo con il Camaro: sul nuovo manto erboso i giallorossi si alleneranno giovedì, venerdi, svolgeranno la rifinitura del sabato e le partite e la società sta anche valutando la possibilità di lanciare una campagna abbonamenti, anche se per i dettagli se ne riparlerà più avanti: "Ci abbiamo pensato - ha dichiarato il dg - e anche se sappiamo di non avere un grande seguito come tifosi ma lo faremmo per chi ci è sempre stato vicino e per le famiglie".