CdM, Furnari: "Sapevamo che sarebbe stata tosta col Troina, pareggio giusto"

Il tecnico giallorosso dopo lo 0-0 del Proto: "Abbiamo subito e creato poco. Landi ha dato sicurezza in un ruolo scoperto, Argomenti ha fatto bene. Con la Sancataldese scontro salvezza"
10.02.2019 19:47 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 182 volte
CdM, Furnari: "Sapevamo che sarebbe stata tosta col Troina, pareggio giusto"

Una buona prestazione del Città di Messina permette ai giallorossi di tornare con un punto importante dal Silvio Proto, campo "in cui il Troina ha conquistato gran parte dei suoi punti, quindi sapevamo che sarebbe stata una partita tosta - esordisce nel post partita il tecnico Peppe Furnari -. Abbiamo giocato concentrati, facendo una bella gara sotto il punto di vista mentale e dell'applicazione, concedendo poco anche se creando poco. Ci sono stati ritmi elevanti con poche occasioni da gol, pareggio secondo me giusto". Partita maschia, con tanti contrasti duri: "Giocavamo a specchio e si sono creati molti uno contro uno, i punti in palio erano pesanti, ma a fine partita ci siamo stretti la mano, ci sta qualche intervento più duro da una parte e dall'altra, è il calcio".

Sugli scudi le difese in particolare Landi: "Ha fatto due parate importanti - conferma Furnari -, ci ha dato sicurezza in un ruolo che era scoperto, siamo contenti del ragazzo e della prestazione". Sempre per quanto riguarda la formazione, è sembrato un po' in ritardo di condizione Argomenti: "Ha le qualità per alzare il tasso tecnico e ha caratteristiche differenti rispetto a Santoro. Giocando a tre la squadra copre bene gli spazio ed è fisicamente forte quindi ho preferito mettere uno come lui che si è mosso bene, nel primo tempo dai suoi piedi sono nate delle situazioni pericolose. Viene comunque da un periodo in cui è stato fermo ma sono contento della sua prestazione". La prossima gara è con la Sancataldese: "Sicuramente è uno scontro salvezza, una partita molto importante. A noi mancheranno Costa, Bellopede e Bombara, vedremo in settimana come sistemare la squadra".