Città di Messina: passaggio ufficiale da Lo Re ad Arena

L'ormai ex presidente giallorosso lascia il club dopo nove anni e con un saluto a tutti i protagonisti che hanno vissuto il mondo giallorosso: "Un momento storico per la Messina calcistica"
19.06.2019 17:35 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Maurizio Lo Re e Rocco Arena
Maurizio Lo Re e Rocco Arena

Il Città di Messina ha ufficialmente un nuovo proprietario. Già deciso nei giorni scorsi, oggi è avvenuto il passaggio formale della società dall'ormai ex presidente Maurizio Lo Re all'imprenditore milanese di origini messinesi, Rocco Arena, adesso nuovo massimo dirigente del club.

Una cessione che chiude l'esperienza di Lo Re alla guida del sodalizio e che si è voluto congedare con una lettera:

“Questa mattina è stata formalizzato il passaggio di proprietà della Ssd Città di Messina all’imprenditore Rocco Arena. Un momento storico per la Messina calcistica, il punto esclamativo su una meravigliosa avventura. 
Sono passati 9 anni dalla fondazione di questa società che, con il passare del tempo, è cambiata nei protagonisti e nelle intenzioni, diventando negli ultimi 5 anni della mia presidenza una bellissima eccezione del panorama regionale: una realtà basata sulla serietà, sulle capacità gestionali, sui giovani e sulla messinesità. 
Come ho sempre dichiarato, però, il Città di Messina sarebbe stato pronto a farsi da parte nel momento in cui ci fosse stata una vera occasione di rilancio per calcio messinese ed è per questo che oggi mi ritrovo ai saluti di rito.

Vorrei ringraziare personalmente tutti, dal mitico magazziniere al mio fraterno amico e direttore generale Giovanni Cardullo. 
Ogni attore è stato un meraviglioso protagonista di quest’opera e deve sentirsi orgoglioso dei traguardi raggiunti insieme.
Auguro al Presidente Arena e alla neonata società Football Club Messina di conquistare la fiducia della mia Messina, una piazza passionale, meritevole di ben altri palcoscenici, una città bistrattata nel recente passato ma che ha ancora la forza e la voglia di credere in un futuro migliore".