Città di Messina, un turno a Berra. Acireale: multa per cori razzisti

Il difensore giallorosso salterà la sfida interna contro la Turris. Nessuna sanzione per Acr Messina e Igea Virtus
05.12.2018 16:13 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 277 volte
Berra (Città di Messina)
Berra (Città di Messina)

Quinta ammonizione stagione e conseguente squalifica per una giornata per il difensore Tomas Berra del Città di Messina: il calciatore giallorosso, tra i nove fermati dal giudice sportivo, salterà la prossima sfida interna contro la Turris. Va in diffida, invece, il centrocampista Francesco Calcagno.
Dopo il match del “Tupparello”, inoltre, pesante sanzione per l’Acireale (1.500 euro di multa e diffida) per i cori razzisti nei confronti di Fofana, che hanno costretto l’arbitro a sospendere il gioco. 
Due le assenze, invece, per la Cittanovese, senza Sapone e Paviglianiti contro la Palmese, mentre il Locri sarà di scena a Barcellona contro l’Igea Virtus senza Pagano.

I provvedimenti disciplinari:
Una gara: Sapone, Paviglianiti (Cittanovese), Talotta (Acireale), Berra (Città di Messina), Pagano (Locri), Giardina (Marsala), Marzano (Portici), Santamaria (Rotonda)

AMMENDA E DIFFIDA
Euro 1.500 all’Acireale “per avere propri sostenitori rivolto grida implicanti discriminazione per motivi di razza all'indirizzo di un calciatore avversario, costringendo l'Arbitro ad interrompere la gara per circa un minuto e mezzo. Sanzione così determinata anche in ragione del fattivo adoperarsi della società nell'indurre i propri tifosi ad interrompere e non reiterare la condotta”.