Il Città di Messina batte e scavalca il Locri: 2-1 al "Despar"

18.04.2019 15:04 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Il Città di Messina batte e scavalca il Locri: 2-1 al "Despar"

In un "Despar Stadium" a porte chiuse, il Città di Messina ha un solo risultato possibile, la vittoria contro un Locri che, come i giallorossi, lotta in zona play-out ma che può vantare due lunghezze di vantaggio. Obiettivo obbligato per la squadra di mister Furnari, che sente il fiato sul collo di un Rotonda arrivato a -1.
Il tecnico si affida al classico 3-5-2, con la confermata difesa Bombara-Berra-Bellopede, mentre a centrocampo la novità è Quintoni con Nicosia e Cangemi; in attacco Galesio e Santoro. Stesso modulo per i calabresi, che si affidano in attacco alla coppia Trombino e Caruso.

Primo tempo: Dopo meno di un minuto la prima conclusione è di Quintoni,ma il sinistro dalla distanza è debole. Molta confusione e poco gioco, ma al 10' i giallorossi ci provano con un lancio di Quintoni per Cangemi che non arriva per poco e Pellegrino blocca. Un minuto dopo tiro di Caruso che si perde sul fondo. Al 13' Indelicato scappa a sinistra e cross in mezzo per Condomitti che al volo calcia altissimo. Al 15' vera palla gol per i locali: stop e destro dal limite di Argomenti, ma Pellegrino si allunga e mette in angolo. Sul successivo corner, Nicosia spara alto. Al 17' lancio di Siano per Trombino che, dal limite, calcia di destro e per poco non inquadra la porta. Al 23' rimessa laterale di Bombara, Galesio prova a girare di testa ma è debole e Pellegrino fa sua la sfera. Al 33' il CdM passa in vantaggio: azione sulla destra di Silvestri, cross basso per Argomenti che, con un destro di prima intenzione, batte il portiere. Poco dopo gli ospiti replicano con un destro alto di Siano e, al 35', lo imita Galesio. Al 45' punizione dalla distanza di Quintoni, nessuna interviene e Pellegrino, un pò, sorpresa, rimedia e devia in angolo. Dopo due minuti di recupero, il Città di Messina chiude la prima frazione sull'1-0 ma il Locri è in partita.

Secondo tempo: Al 6' doppio cambio per il Locri: in campo De Marco e Pannitteri e calabresi ora con il 433. Al 9' destro di Nicosia, il portiere si distende e blocca. Al 14' su una punizione ospite, Galesio mette giù De Marco ed è rigore. Lo stesso De Marco firma il pari dal dischetto. Al 25' Galesio reclama un rigore ma l'arbitro lascia giocare. Il pari ha dato fiducia al Locri, più propositivo e al 28' va al tiro con La Rosa, ma debole e Paterniti para senza problemi. Al 32' Città in vantaggio dopo un batti e ribatti in area ospite, Princi si ritrova davanti al portiere e dopo un primo tentativo di testa, insacca il 2-1. Un minuto dopo destro dal limite di Trombino ma Paterniti devia in angolo. Al 35' secondo giallo per La Rosa e Locri in dieci. Dopo 5 di recupero il Città di Messina resiste alla pressione del Locri, vince 2-1 e lo scavalca in classifica grazie alla rete decisiva di Princi al primo gol in Serie D.

CITTA' DI MESSINA-LOCRI 2-1
Marcatori: 33' Argomenti, 15' st (rig.) De Marco, 32' st Princi

Città di Messina: Paterniti, Silvestri, Fragapane, Bellopede, Berra, Bombara, Nicosia, Quintoni (34' st Calcagno), Galesio (31' st Codagnone), Argomenti (37' st Ferraù), Cangemi (26' st Princi). A disp.: Landi, De Lucia, Cannino,  Santoro, Di Vincenzo. All.: Furnari
Locri: Pellegrino, Indelicato (6' st Pannitteri), Varricchio, Russo, Caruso (6' st De Marco), Baccillieri, La Rosa, Pagano, Siano, Trombino, Condomitti. A diso.:  Manno, Costabile, D'Apice, Fania, Amato, Cosentini, Biancola. All.: Quattrone
Arbitro: Centi di Viterbo
Assistenti: D'Ilario di Tivoli e Mattera di Roma 1
Ammoniti: Russo (L), La Rosa (L), Quintoni (CdM), Princi (CdM), Siano (CdM)

Espulsi: 35' st La Rosa (L)