Il Football Club mette la quarta. Carbonaro e Coria ribaltano il Marina

I giallorossi vanno sotto per il gol di Puglisi (errore di Aiello) e poi si impongono 2-1. Ripresa di sofferenza e squadre che chiudono in 10 contro 10 per le espulsioni di Carbonaro e Di Bari
08.12.2019 14:26 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
Il rigore di Coria
Il rigore di Coria

Il Football Club Messina va a caccia del quarto successo consecutivo per proseguire la caccia al piazzamento playoff. Ernesto Gabriele conferma il 4-4-2 delle ultime tre uscite e, contro il Marina di Ragusa, opera due modifiche rispetto alla vittoria di sette giorni fa in casa del San Tommaso: forzata quella al centro della difesa con Quitadamo che prende il posto dello squalificato Fissore, mentre sulla corsia sinistra c’è Pini (2001) per Bevis. Tra i pali confermato Aiello (’99), nonostante l’arrivo in settimana di Marone, con la difesa completata da Casella (2000), Domenico Marchetti e Brunetti (2000); cerniera di centrocampo formata da Alessandro Marchetti e Giuffrida con Bevis a destra e il duo offensivo composto da Coria e Carbonaro.

La cronaca
Primo tempo: Football Club nell'ormai consueto completo blu, Marina di Ragusa in maglia in maglia e pantaloncini bianchi e calzettoni rossi. Velleitario il primo tentativo di Pini che al 5' calcia abbondantemente alta una punizione dalla fascia sinistra. Risposta ospite affidata a uno spunto di Bonfiglio, chiuso in corner dalla difesa di casa. Dopo un'azione in area non concretizzata da Carbonaro e Alessandro Marchetti, il Marina di Ragusa trova il gol dello 0-1 al 13'. Punizione non irresistibile da oltre 25 metri di Puglisi, Aiello si fa sorprendere sul suo palo e gli iblei festeggiano. Primo gol incassato dal Football Club nella gestione Gabriele. Aggressiva la formazione ospite che adesso può giocare la partita sul suo binario preferito. Al 23' punizione imprecisa di Coria, ma l'insistenza del Football Club è premiata quattro minuti dopo dal solito Carbonaro che riceve da Bevis, si libera con una bella giocata di un avversario, e pareggia in diagonale. Decimo gol in campionato per il capocannoniere del Girone I. Attaccano ancora i padroni di casa e al 33' un contatto in area tra Puglisi e Alessandro Marchetti genera un calcio di rigore. Dal dischetto va Coria e non sbaglia. Rimonta completata per il Football Club. Cinque minuti dopo il Marina di Ragusa va a un passo dal pari in due circostanze, sempre sull'asse Bonfiglio-Giuliano: i due piazzati dell'11 ospite sono preda del 3 che prima chiama Aiello alla respinta in corner e poi non inquadra la porta da dentro l'area piccola.  L'arbitro concede tre minuti di recupero e, nel primo di questi, Bevis imbecca Carbonaro che in area spreca aprendo troppo il diagonale. Palla sul fondo. 

Secondo tempo: Si riparte con Camara al posto di Pini. Subito un'occasione potenziale per il Marina di Ragusa, ma Puzzo non è preciso nell'ultimo controllo ed è chiuso da Domenico Marchetti e Aiello. Al 55' tentativo acrobatico proprio di Domenico Marchetti, ma la sua rovesciata non crea grattacapi a Pellegrino. Ben più pericoloso, tre minuti dopo, Carbonaro che riceve da Bevis e calcia alto dal limite dell'area piccola. Non era semplice, però, inquadrare la porta. Allo scoccare dell'ora di gioco finisce la partita di Coria, dentro l'under Miele. Al 65' Alessandro Marchetti si inserisce con buoni tempi sul traversone di Brunetti, ma in precario equilibrio manda alto. La partita rischia la svolta al 68', quando il signor Guida espelle Carbonaro, reo probabilmente di aver pronunciato qualche parola di troppo nei confronti dell'arbitro. Il Marina di Ragusa prova una sorta di assedio, pur senza creare problemi ad Aiello, fatta eccezione per una mischia in area risolta in qualche modo dalla difesa di casa. Al 76', poi, si ristabilisce la parità numerica: Di Bari, entrato al 68', tenta l'allungo in velocità su Brunetti, ma rimedia il secondo giallo in otto minuti per una simulazione. Grande occasione per il Marina di Ragusa all'86': corner di Bonfiglio, tocco sul primo palo di Pietrangeli e palla di un soffio a lato. L'arbitro concede cinque minuti di recupero. Fuga di Dambros al 91' su invito di Giuffrida, ma l'ex Trapani a tu per tu con Pellegrino sceglie un tocco morbido che si spegne sull'esterno della rete. Lo stesso Dambros, poco dopo, manda alto di potenza, ma è anche l'ultima emozione della partita. Vittoria di carattere del Football Club che infila il quarto successo consecutivo e aggancia la zona playoff.

Fc Messina-Marina di Ragusa 2-1
Marcatori
: 13' pt Puglisi (M), 27' pt Carbonaro, 33' pt Coria (rig.)

Fc Messina: Aiello; Casella, D. Marchetti, Quitadamo, Brunetti; Pini (1' st Camara), A. Marchetti, Giuffrida, Bevis (41' st Dambros); Coria (15' st Miele), Carbonaro. A disposizione: Marone, Chiappino, Raffa, Micale, Santapaola, Carrozza. Allenatore: Ernesto Gabriele.

Marina di Ragusa: Pellegrino, Iannò (19' st Pietrangeli), Giuliano, Calivà, Mancuso (28' st Rizzo), Puglisi, Puzzo (23' st Di Bari), Mauro, Cobelli (19' st Baldeh), Mistretta, Bonfiglio. A disposizione: Mangione, Cervillera, Belluardo, Carnemolla, Occhipinti. Allenatore: Salvatore Utro.

Arbitro: David Guida di Torre Annunziata
Assistenti: Cristiano Pelosi di Ercolano e Carmine Devito di Napoli

Ammoniti: Calivò (M), Quitadamo (Fc), Casella (Fc), D. Marchetti (Fc), Di Bari (M), Camara (Fc), Baldeh (M)
Espulsi al 23' st Carbonaro (Fc, per proteste) e al 31' st Di Bari (M, doppia ammonizione)

Corner: 3-4
Recupero: 3' e 5'