L'Fc Messina esulta con Bevis e Aladje: Cittanovese sconfitta 2-0

Basta un tempo ai giallorossi per superare i calabresi e conquistare l'accesso ai sedicesimi di Coppa Italia. Prestazione meno scintillante del solito, ma più solida e cinica
18.09.2019 16:28 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
Il rigore del 2-0
Il rigore del 2-0

Torna subito in campo il Football Club Messina dopo il primo ko stagionale nella sfida di campionato con il Corigliano. La possibilità del riscatto capita con i trentaduesimi di finale di Coppa Italia da giocare contro la Cittanovese. Mini turnover per Costantino che deve rinunciare a Dambros e agli squalificati Carbonaro e Quitadamo e schiera ben sei under dal primo minuto: tra i pali c'è Oliva per Aiello, mentre in mezzo al campo agiscono Pini e Miele insieme ad Alessandro Marchetti. Ai lati del bomber Aladje spazio per Bevis e Carrozza. Difesa confermata rispetto a domenica scorsa con Casella, Fissore, Domenico Marchetti e Brunetti. Panchina per capitan Giuffrida e Melillo.

La cronaca
Primo tempo
: Football Club in divisa biancoscudata, Cittanovese nel consueto completo giallorosso. Poche decine gli spettatori presenti in tribuna. Al 4' il primo affondo è di marca ospite: Silenzi va via di forza a Fissore, palla arretrata su cui si avventa Paviglianiti sul secondo palo, ma diagonale impreciso. Calabresi ancora pericolosi un minuto dopo con il 2002 Cuomo che calcia fuori dal limite dopo una buona trama che coinvolge Garcia e Silenzi. Il Football Club si fa vedere al 10' con Alessandro Marchetti che scambia con Bevis e calcia da 20 metri, ma Spataro blocca a terra in sicurezza. Ben più pericolosa, ancora una volta, la Cittanovese che, dopo un'uscita errata di Oliva su cross di Paviglianiti, si mangia le mani per il tiro alle stelle di Isabella che sciupa una clamorosa opportunità. Al 19', però, è il Football Club a passare in vantaggio: Bevis riceve palla ai 20 metri libero da marcatura, ha il tempo di controllare e caricare il destro che trova disattento Spataro, battuto sul suo palo e partito con un attimo di ritardo. Vantaggio al primo vero affondo dei padroni di casa. La Cittanovese accusa il colpo, non sfrutta una buona azione imbastita da Paviglianiti e Sessa e al 26' il Football Club raddoppia: Aladje crede in un lancio apparentemente innocuo, prende il tempo a Cianci e viene affossato da Spataro, uscito dai pali in maniera scriteriata. Rigore netto che lo stesso attaccante portoghese trasforma con freddezza. La Cittanovese torna a farsi vedere al 37' con un'azione sulla sinistra di Paviglianiti, cross teso sul primo palo su cui si avventa Sessa che in spaccata non inquadra la porta, ma l'arbitro segnala un fallo del 10 calabrese ai danni del portiere Oliva. Redini del gioco del tutto in mano al Football Club Messina e al 44' un tracciante dalla distanza di Alessandro Marchetti trova la pronta respinta in tuffo di Spataro. Il primo tempo si chiude dopo un minuto di recupero: ritmi anestetizzati e gara che va al riposo sul 2-0, con il Football Club che si scopre anche cinico e capace di colpire al primo vero affondo, dopo un quarto d'ora in cui la Cittanovese si era fatta preferire sul piano delle opportunità.

Secondo tempo: Triplo cambio nella Cittanovese in apertura di ripresa: dentro Lavilla, Giorgio e Cardamone per Isabella, Amato e Neri. L'Fc Messina non soffre particolarmente le iniziative degli avversari che al 54' si giocano anche il quarto cambio con Cataldi che rileva Garcia. Ripartenza veloce del Football Club al 58' chiusa da un cross di Alessandro Marchetti che trova la respinta in uscita di Spataro e nessun compagno a rimorchio. Prepotente ripartenza di Aladje al 65' che ignora la sovrapposizione di Brunetti e punta in azione personale l'area avversaria, tocco poi per Casella, ma destraccio che si perde in curva. Al 71' c'è spazio per Melillo che rileva Miele e ha l'opportunità di mettere nelle gambe venti minuti di gioco, dopo l'infortunio che lo ha tenuto fuori dalla sfida con la Palmese in Coppa Italia. Cinque minuti la Cittanovese va a un passo dall'accorciare le distanze: Cataldi riceve da Giorgio, si destreggia in area e calcia in diagonale, lasciando di sasso Oliva, ma il suo tiro incoccia sul palo interno. Vengono concessi quattro minuti di recupero e, nel secondo di questi, il Football Club vola in contropiede con una volata solitaria di Carrozza che prima sbaglia il cross basso trovando la respinta di Cianci, poi chiama Spataro alla parata a terra con un rasoterra sul primo palo. La gara va in archivio con una ripresa che ha regalato poche emozioni, fatta eccezione per il palo colpito dalla Cittanovese, ma al Football Club basta un cinico primo tempo per conquistare il passaggio del turno e volare ai sedicesimi di finale di Coppa Italia.

Fc Messina-Cittanovese 2-0
Marcatori
: 19' pt Bevis, 26' pt Aladje (rig.)

Fc Messina: Oliva; Casella, D. Marchetti, Fissore, Brunetti (40' st Puleo); A. Marchetti, Miele (26' st Melillo), Pini (35' st Santapaola); Carrozza, Aladje (42' st Chiappino), Bevis (47' st Gioria). A disposizione: Aiello, Bonasera, Giuffrida, Correnti. Allenatore: Massimo Costantino.

Cittanovese: Spataro, Cordova, Paviglianiti, Amato (1' st Lavilla), Neri (1' st Cardomone), Cianci, Isabella (1' st Giorgio), Cuomo, Garcia (9' st Cataldi), Sessa (26' st Mazzone), Silenzi. A disposizione: Latella, Albanese, Giaimo, Ascrizzi. Allenatore: Ivan Franceschini.

Arbitro: Mattia Ubaldi di Roma 1
Assistenti: Niroy Emilio Gookooluk di Civitavecchia e Alessandro Rastelli di Ostia Lido

Ammoniti: A. Marchetti (Fc), Sessa (C), Cianci (C), Mazzone (C)

Corner: 6-5