L'Igea Virtus si ferma ancora: il Bari ne fa altri tre e passa al D'Alcontres

07.10.2018 15:35 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 2904 volte
L'Igea Virtus si ferma ancora: il Bari ne fa altri tre e passa al D'Alcontres

L’Igea Virtus torna al “D’Alcontres-Barone” e, dopo il ko beffa contro la Palmese, se la vedrà contro la corazzata Bari. Mister Mancuso prova a giocarsi le proprie chance in un match, sulla carta, proibitiva. 4-1-4-1 il modulo deciso dal tecnico giallorosso, che si trasforma in 4-3-3 in fase d'attaccoll: Cetrangolo in porta, Allegra, Mancuso, Vona, Selvaggio nella difesa a quattro, Akrapovic davanti, con Gazzè, Busatta, Santapaola e Dodaro con Miuccio unica punta. Nel 4-3-1-2 del Bari, esordio dal 1' per Franco Brienza, a supporto delle due punte Simeri e Neglia.

Primo tempo: Primi dieci minuti di studio. L'Igea Virtus gioca senza paura e cerca di chiudere gli spazi a un Bari che ha già preso il possesso palla. Il primo tiro del match arriva al 14': Santapaola controlla al limte e calcia di sinistro; conclusione alta. Siamo al 20': partita bloccata. I giallorossi, ben messi in campo, non concedono nulla a un Bari che, finora, si è affidata a qualche ripartenza e ai calci d'angolo senza effetto. Al 23' Piovanello suggerisce appena dentro l'area per Simeri, ma Cetrangolo esce in uscita bassa ed evita ogni rischio. Un minuto dopo Simeri prolunga di testa per Neglia, controllo e diagonale di destro ma la sfera sfila a lato. All'improvviso Bari in vantaggio: al 27' Vona allontana un cross dalla sinistra, sulla palla si avventa D'Ignazio che dai 25 metri lascia partire un sinistro di prima intenzione, potente e preciso, ma è fondamentale l'errore di Cetrangolo che si distende, tocca ma si fa passare la palla sotto le braccia. Al 37' il Bari raddoppio: cross da sinistra di Piovanello, sul lato opposto appoggio di Brienza per il destro dal limite di Bolzoni, che manda la sfera all'angolino, questa volta imparabile per Cetrangolo. Al 44' un errato rinvio di Cetrangolo favorisce Brienza che manda in porta Simeri, ma in scivolata calcia male e il portiere blocca. Dopo il 2-0 dei biancorossi, l'Igea Virtus non è riuscita a reagire e in questo finale di frazione è sempre il Bari a tenere in mano il gioco. Dopo un minuto di recupero di chiude la prima frazione: Bari avanti di due reti al "D'Alcontres-Barone" contro un'Igea Virtus buona per mezzora.

Secondo tempo: La ripresa comincia come si era chiuso il primo tempo, con il Bari in attacco. Langella per Piovanello è il primo cambio del Bari, mentre l'Igea Virtus risponde con Lancia che prende il posto di Santapaola per rinforzare il reparto offensivo. Al 13' finisce la gara di Franco Brienza tra gli applausi del pubblico barcellonese: il fantasista biancorosso lascia il posto a Feola. Venti minuti di gioco ma nulla da segnalare nella seconda frazione. Il Bari gestisce con sicurezza, l'Igea Virtus prova a impostare una manovra offensiva ma con poche idee. Al 36' grande chance per l'Igea Virtus: angolo di Dodaro e colpo di testa a centro area di Dadone, ma Marfella si supera, smanaccia e nega il gol ai giallorossi. E' la prima vera occasione della ripresa: locali sempre in partita. Al 44' si rivede il Bari: Pozzebon controlla al limite, destro potente e Cetrangolo alza in angolo. E su successivo corner i pugliesi chiudono i conti: angolo di Bollino e, di piatto, da due passi, Mattera fa 0-3.
Dopo sei di recupero si chiude il match del "D'Alcontres-Barone": tutto secondo pronostico con il Bari che passa 3-0 sull'Igea Virtus e ottiene la quarta vittoria consecutiva. Secondo ko di fila, invece, per i giallorossi che, comunque, soprattutto nel primo tempo, hanno cercato di tenere testa alla corazzata pugliese. 

IGEA VIRTUS-BARI 0-3
Marcatore:
27' D'Ignazio, 37' Bolzoni, 45' st Mattera

Igea Virtus: Cetrangolo, Allegra, Akrapovic (34' st Grillo), Dodaro, Mancuso S., Vona, Gazzè (24' st Dadone), Santapaola (7' st Lancia), Busatta, Selvaggio, Miuccio (43' st Mirabile). A disp.: De Marco, Bucca, Bruno, Giambanco, Velardi. All.: Mancuso C.
Bari: Marfella, Cacioli, D’Ignazio, Di Cesare, Hamlili (21' st Mattera), Simeri (37' st Bollino), Brienza (13' st Feola), Neglia (25' st Pozzebon), Piovanello (4' st Langella), Aloisi, Bolzoni. A disp.: Siaulys, Nannini, Liguori, Turi. All.: Cornacchini
Arbitro: Croce di Novara
Assistente: De Cristofaro di Rovereto e Penasso di Albenga
Recupero: 1' e 6'