Messina-Turris, dirige Picchi di Lucca. Troina-Città di Messina a Ubaldi di Roma

L'Igea Virtus gioca in casa della Cittanovese, quarta forza del torneo: arbitra Mastrodomenico di Policoro
08.02.2019 09:36 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 114 volte
Simone Picchi
Simone Picchi

La settimana dell’Acr Messina, vissuta in attesa delle decisioni (mai arrivate) del presidente Sciotto, si concluderà domenica al “Franco Scoglio” contro la Turris: l’avversario peggiore per rialzarsi dopo due sconfitte consecutive, perché i campani, reduci dal successo sul Bari, vogliono continuare la rincorsa al primato.
Una sfida che sembra impossibile per i giallorossi, chiamati a isolarsi dalle tante voci attorno alla questione societaria. Il match contro la Turris sarà diretto da Simone Picchi di Lucca, coadiuvato da Simone Corradini del Basso Friuli e Mattia Roperto di Lamezia Terme.

Trasferta in terra ennese per il Città di Messina, atteso dallo scontro diretto contro il Troina, relativamente tranquillo a quota 30. Sono 23 invece i punti dei giallorossi che, dopo il pari contro il Roccella, cercano un acuto per cambiare l’andamento del campionato.
Al “Silvio Proto” fischierà Mattia Ubaldi di Roma 1 con gli assistenti Paolo Tricarico di Udine e Davide Santarossa di Pordenone.

Infine, viaggia verso la Calabria l’Igea Virtus che, in attesa di definire chi sarà il nuovo allenatore o della conferma di Arcidiaco, continua ad allenarsi alla Cittadella Sportiva universitaria di Messina e domenica farà visita alla Cittanovese. Barcellonesi reduci dal pari interno contro il Portici, mentre i giallorossi calabresi hanno perso a Marsala, fermandosi dopo cinque risultati positivi ma sono comunque quarti e in lotta play-off.
Al “Morreale-Proto” dirige Leonardo Mastrodomenico di Policoro, con gli assistenti Pierpaolo Vitale di Salerno ed Ernesto Dell'Isola di Sapri.

Gli arbitri della 23^ giornata
Acr Messina-Turris: Picchi di Lucca; Corradini di Basso Friuli e Roperto di Lamezia Terme 
Bari-Marsala: Caldera di Como; Landoni di Milano e Filip di Torino 
Cittanovese-Igea Virtus: Mastrodomenico di Policoro; Vitale di Salerno e Dell'Isola di Sapri 
Nocerina-Gela: Bianchini di Terni; Codemo e Pandolfo di Castelfranco Veneto 
Portici-Palmese: Mihalache di Terni; De Santis di Avezzano e D'Ascanio di Roma 2 
Roccella-Castrovillari: Robilotta di Sala Consilina; Pizzi e Calvarese di Termoli 
Rotonda-Locri: De Capua di Nola; Pelosi di Ercolano e Gambino di Nocera Inferiore 
Sancataldese-Acireale: Dallapiccola di Trento; Conti di Lecco e Penasso di Albenga 
Troina-Città di Messina: Ubaldi di Roma 1; Tricarico di Udine e Santarossa di Pordenone