Successi per Palermo, Savoia e Acireale. Colpo del San Tommaso

Altro passo verso la C per i rosanero che superano il Biancavilla. Oplontini e acesi ok con Licata e Roccella. Gli avellinesi condannano la Palmese. Ok anche Troina e Nola. Castrovillari-Marsala 2-2
16.02.2020 20:34 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
La festa dell'Acireale
La festa dell'Acireale

La ventiquattresima giornata di campionato rappresenta una nuova tappa di avvicinamento del Palermo nella corsa al ritorno tra i professionisti. I rosanero rischiano con il Biancavilla che sfiora il gol con Aloia, fermato solo dal palo, ma poi strappano il 2-0 con le reti degli under Silipo, a segno con un’autentica gemma dal limite al 73’, e Lucca che cinque minuti dopo insacca da due passi l’assist dello stesso Silipo. Il Palermo tiene così a debita distanza il Savoia che si impone con un netto 4-0 ai danni del Licata grazie al primo gol oplontino di De Vena che ribadisce in rete la traversa colpita dalla distanza da Poziello, alla beffarda punizione rasoterra di Gatto, al preciso sinistro dal limite di Scalzone e al sigillo finale di Osuji con un colpo di testa su azione d’angolo.

A dieci punti dal Savoia sbuca il Giugliano che supera 1-0 il Football Club Messina e lo sorpassa in classifica. Al De Cristofaro Marone sbarra la strada a Esposito parando un calcio di rigore, ma nel finale, dopo l’espulsione di Alessandro Marchetti, il solito Orefice firma il gol da tre punti. L’Acireale, a sua volta, aggancia il Football Club Messina superando 3-2 il Roccella. I calabresi vanno in vantaggio con il rigore di Khoris, ma i granata ribaltano tutto con la spettacolare rovesciata di Ouattara e con il destro da dentro l’area di capitan Savanarola. Al 77’, però, Silvestri devia nella propria porta il cross di Faiello e il punteggio torna in parità, ma il vortice di emozioni si conclude all’85’ grazie all’azione personale di Rizzo, chiusa in gol con la complicità del portiere Scuffia. Torna al successo anche il Troina che sale a -2 dai playoff dopo l’1-0 al Marina di Ragusa griffato Bamba che, al primo minuto, corregge in rete un maldestro tocco in area dell’ibleo Verachi.

Nella seconda parte della classifica, l’Acr Messina batte e scavalca la Cittanovese con il 2-0 confezionato da Rossetti e Manfrè e resta a braccetto con il Nola che schianta 4-1 il Corigliano, passato in vantaggio alla mezz’ora con Leonardi su assist di Maniscalchi, ma ribaltato dal colpo di testa di Poziello e dalla serpentina di Giliberti. Poker completato dalla doppietta di Faella che prima sfrutta una maldestra uscita di D’Aquino e poi chiude il conto al 93’. 2-2, invece, tra Castrovillari e Marsala: rossoneri avanti con Cangemi che deposita in rete da due passi il cross di La Ragione; sorpasso lilibetano con la velenosa punizione di Candiano e con il rasoterra dal limite di Lo Cascio. Definitivo pari all’84’ con Rosi servito da Guarracino.

È vitale, infine, il 3-2 con cui il San Tommaso passa in casa della Palmese. Doppio vantaggio neroverde con Tiboni al termine di una clamorosa mischia in area e Misale su rigore, ma rimonta campana firmata da Sabatino, a segno allo scadere del primo tempo, Colarusso su punizione e Moffa, in gol nel finale. Con questa sconfitta la Palmese appare ormai condannata all’Eccellenza, mentre il San Tommaso scavalca il Roccella e, al momento, si giocherebbe la salvezza ai playout.

La 24^ giornata:
Acireale-Roccella 3-2
Acr Messina-Cittanovese 2-0
Castrovillari-Marsala 2-2
Giugliano-Fc Messina 1-0
Nola-Corigliano 4-1
Palermo-Biancavilla 2-0
Palmese-San Tommaso 2-3
Savoia-Licata 4-0
Troina-Marina di Ragusa 1-0

Clicca qui per visualizzare la classifica