Riecco Pensavalli: "La Saff offre 150mila euro per avere l'Acr Messina"

Il cronista invia un messaggio alla nostra redazione con la proposta fatta pervenire al presidente Sciotto, ma tornata indietro causa "casella di posta piena"
08.07.2020 17:35 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Gianfranco Pensavalli
Gianfranco Pensavalli

Dopo due anni esatti il giornalista Gianfranco Pensavalli rilancia le ambizioni della Saff srl, l’anonimo gruppo imprenditoriale friulano pronto ad acquisire l’Acr Messina dalle mani di Pietro Sciotto.

Era il 4 luglio 2018 quando il cronista, in un noto bar del centro città, senza al proprio fianco gli imprenditori del nordest e l’amministrazione comunale (da cui prese fortemente le distanze) annunciava l’offerta fatta pervenire via email ai proprietari del club biancoscudato. Non se ne fece nulla e adesso, all’indomani della presentazione del Football Club Messina nel corso della quale Pensavalli è stato protagonista di un diverbio con il presidente Arena, il cronista scrive alla nostra redazione, inoltrando la proposta di acquisizione societaria fatta pervenire agli Sciotto. Un’email, però, respinta causa casella postale piena.

Lo scrivente - si legge nel messaggio di Pensavalli - mediatore per conto di Saff srl, ribadisce offerta di acquisto dopo aver appreso a mezzo stampa del disimpegno dei signori Sciotto. Come a conoscenza del commercialista di fiducia, la Saff pronta a liquidare 150.000 euro ai patron e a investire otto milioni di euro, fidejussati a Udine, per il progetto funzionale. In attesa di risposta, si rinnovano fiducia e buone aspettative”.

Rispetto a due anni fa, l’offerta di indennizzo agli Sciotto sale da 115 a 150mila euro, mentre è l’investimento triennale ad aumentare considerevolmente, passando dai 3,5 milioni circa del 2018 agli 8 attuali. Una proposta che riportiamo per dovere di cronaca, ma i dettagli sull'operazione o ulteriori informazioni sul gruppo imprenditoriale restano ancora un mistero.