L’attaccante classe 1993 Antonio Mesina, tra i bomber di categoria più prolific degli ultimi anni, è un nuovo giocatore della Gelbison. La società del presidente Maurizio Puglisi è inarrestabile e mette a segno un altro importante colpo di mercato. Sul calciatore era forte la concorrenza di società blasonate come Acireale, Fc Messina e Licata.

Il direttore sportivo Nicoló Pascuccio è riuscito a chiudere una trattativa non facile per via delle moltissime richieste arrivate al calciatore.
Con quasi 100 gol realizzati in oltre 200 presenze tra Lega Pro, Serie D ed Eccellenza, Mesina vanta una lunga esperienza: ha iniziato la stagione con la maglia della Torres, squadra sarda di Serie D, nella quale è approdato dopo l’esperienza con l’Arezzo, squadra di Lega Pro nella quale si era accasato dopo l’annata esplosiva 2018/2019 con il Castiadas, in cui ha conquistato il titolo di cannoniere della serie D con 23 reti realizzate.

L’attaccante originario di Nuoro ha iniziato la sua carriera in serie D, ancora fuori quota, con il Budoni, squadra in cui ha militato per 4 anni. Dopo 9 gol segnati nella stagione 2011/12 arriva anche una parentesi per lui nella primavera dell’Ascoli. Tornato nell’isola dal 2013 al 2015 passa in Eccellenza e mette a segno la bellezza di 50 reti in due stagioni, prima a Samassi (17) e poi a Castiadas dove vince il campionato e il titolo di capocannoniere con 33 reti, a cui somma le 7 in Coppa Italia e 6 nei playoff nazionali.

Mesina arriva alla Gelbison nel pieno della sua maturità calcistica e il suo sarà un importante contributo di esperienza. La società del presidente Puglisi, con questo ulteriore innesto di qualità, continua a rinforzarsi decisa a disputare una stagione da protagonista.

Conteso da più società, vestirà la maglia rossoblu ! Ancora un colpo di mercato del Presidente Puglisi e del direttore sportivo Nicoló Pascuccio

Pubblicato da Gelbison su Venerdì 5 marzo 2021
Sezione: Avversarie / Data: Ven 05 marzo 2021 alle 20:16
Autore: MNP Redazione / Twitter: @menelpallone
Vedi letture
Print