Calciomercato, tempo di supercolpi: sogni e trattative sotto l'ombrellone #2

Città di Sant'Agata, Sinagra, Igea, Merì, Villafranca, Jonica, Milazzo, Gescal, Atletico Messina, Messana e Città di Taormina: le ultima novità e le trattative estive
19.07.2020 10:04 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Ginagò verso Taormina
Ginagò verso Taormina

Nuovo weekend sotto l'ombrellone, altra ondata fresca di notizie che riguardano il calciomercato nostrano in vista dei prossimi campionati. E partiamo da una raffica di nomi in orbita Serie D.

In attesa che si metta in moto l'Acr Messina, le altre due formazioni sono già attive. L'Fc Messina, dopo le tante conferme, cerca rinforzi e lo fa anche nel settore juniores: la società giallorossa avrebbe fatto un sondaggio per Mirko Marrone, attaccante classe 2001 del Trapani che piace anche a Licata e Città di Sant'Agata. I biancoazzurri, inoltre, avrebbero anche vagliato il centrocampista Alessandro Marchetti, che dovrebbe lasciare proprio l'Fc.

In tema di messinesi, il giovane attaccante Biagio Carini è in attesa di una nuova squadra dopo l'esperienza con la Ssd Milazzo, mentre dovrebbe restare oltre Stretto il difensore messinese, Antonino Misiti, classe 2002, che milita nella Reggina. Davide Pettinato ha raggiunto nei giorni scorsi l'accordo per continuare la propria avventura al Giarre, già ufficializzato dalla società gialloblu, mentre potrebbe tornare più vicino a casa l'esperto fantasista Daniele Ancione, che nei prossimi giorni scioglierà le riserve sul proprio futuro.

In Promozione, si conclude dopo due stagioni l'avventura nei Nebrodi di Peppe Amante: l'attaccante ha deciso di lasciare il Sinagra e sta valutando altre proposte. "Non sono bravo con le parole, ma spero di aver lasciato un bel ricordo di me - ha scritto in un breve post di saluto - vi auguro il meglio, ringrazio tutti e spero che sia un arrivederci. Un saluto a tutto il popolo Sinagra Calcio, mi avete fatto sentire a casa".

Spinge l'Igea che vuole accontentare mister Peppe Furnari dopo i roboanti arrivi di Assenzio, Longo e Cardia: accordo trovato con la punta italo-argentina Juan Mattia Cano, 26enne ex Paternò. E in volata anche con Cassaro, in passato al Due Torri. Il club non molla nemmeno il finlandese Kalle Multanen, mentre si attende la conferma di Ciccio Alosi e si valutano alcuni profili per la difesa. Hanno salutato Cristiano Parisi, Chicco D'Anna, Giuseppe Maisano, Davide Leo e Giuseppe La Spada. Ma la separazione più dolorosa è stata quella da Natale Gatto.

Saltara la trattativa per il passaggio del Merì a Villafranca, osteggiato dalla tifoseria biancoverde. Ognuno andrà per conto suo. Il Merì dovrebbe cambiare rotta con l'ingresso di nuovi soci e l'addio del tuttofare Felice Miceli, mentre il Villafranca partirà dalla seconda categoria con ancora Renato Sottile in panchina. Rivoluzione in vista in casa Jonica, con il ripescaggio che si allontana e un torneo che potrebbe essere di profilo più basso rispetto all'ultimo. In panchina potrebbe sedere l'ex dg Enzo Filoramo, ma si valutano anche alternative come la "promozione" di Roberto Frazzica e l'ex Sparagonà Enzo Famulari.

Si muove sottotraccia il ds del Milazzo, Simone D'Arrigo, in attesa di sapere quale categoria disputerà la squadra è calibrare così il mercato. Il primo obiettivo è la riconferma di Scibilia, Ragusa, Marinella, Salvatore Leo, Calcagno, Rasá, Arena e Laquidara. Ossatura da cui ripartire. A caccia di portiere e difensori under, in avanti il profilo giovane dovrebbero essere Angelo Cafarella (2001, ex Acr Messina). Per quanto riguarda gli over, i primi colpi in canna sono Aaron Akrapovic, Davide Leo e Daniel Recupero. Occhio alle piste straniere. Si stanno vagliando anche alcuni profili per il reparto offensivo tra i quali Tindaro Calabrese.

Capitolo Gescal. La società del presidente Panarello non si snaturerà e proseguirà nel proprio percorso "classico". La squadra sarà un mix di giovani e volti noti, con il centrocampista classe 2000 Giovanni Giordano e l'esterno offensivo '99 Piero Sturniolo, rispettivamente ex Atletico Messina e Sfarandina, prime pedine da inserire nel nuovo scacchiere in attesa di eventuali ulteriori colpi.

Mercati da "all-in" per l'ambizioso Città di Taormina che dopo le conferme del nucleo storico Sporting sta cercando di piazzare colpi da capoluogo. Sul taccuino ci sono Pasquale Princi e Roberto Libro, quasi fatti i colpi Ginagò e Sanneh. Dunque tra i pali sfuma Mannino, ma il secondo portiere dovrebbe essere un altro over. Si proverà a convincere capitan Bombara. Inoltre si cercano alcuni classe 2002, come Peppe Amante. A proposito dei classe 2002, ha diversi estimatori Paolo Marino che potrebbe andare al Sant'Agata e vorrebbe giocarsi un'opportunità in D. Come Nicolò Capilli, che interessa a Igea e Sant'Agata. Si muove sugli under anche la Messana, che ha individuato dei profili da integrare al roster in attesa di piazzare i due-tre colpi promessi dalla società. Dovrebbero rimanere in giallorosso tutti i prezzi pregiati, nonostante le richieste, stimolati da una stagione che sembra promettere bene.

Infine prende forma il nuovo progetto Atletico Messina, con Bruschetta e Gentile rispettivamente dg e ds. Il direttore tecnico sarà Nino Naccari, ma si cerca anche un allenatore. Della squadra dovrebbero far parte La Fauci, Morabito, Calapaj, Bonsignore, Bonanno, Marco Libro, Insana, De Tommasi e Gulletta, più diversi under "girati" dal Camaro (non si farà la fusione, ma le due squadre andranno avanti nel segno di una collaborazione). Per l'attacco si punta alla conferma di Ciccio La Corte.