I verdetti dall’Eccellenza alla Terza. Il Città di Sant’Agata “vede” la Serie D

Il club tirrenico rientra tra le 7 migliori seconde del massimo campionato regionale e domani dovrebbe essere ufficialmente promosso. In Seconda salve Cus Unime e Real Zancle
11.06.2020 19:09 di Antonio Billè Twitter:    Vedi letture
Il Sant'Agata può far festa
Il Sant'Agata può far festa

La LND Sicilia ufficializzerà domani tutti i verdetti che riguardano le categorie dilettantistiche regionali. Dall’Eccellenza saranno promosse in Serie D le prime classificate dei Gironi A e B, ovvero Dattilo Noir e Paternò, e le sette migliori seconde. Una per raggruppamento, come già ufficializzato, a retrocedere.

ECCELLENZA - A festeggiare ci sarà anche il Città di Sant’Agata: domani si avranno i criteri certi e la relativa tabella punti, ma il club tirrenico eccelle nella speciale graduatoria in cui conteranno, tra gli altri requisiti, il merito sportivo, l’affiliazione e l’impianto di gioco. Con i santagatesi andranno in D anche il Canicattì (seconda forza del Girone A), i lucani del Rotonda, i campani della Puteolana, i liguri del Sestri Levante, i molisani del Tre Pini Matese, i lombardi del Giussano e i sardi del Castiadas. Da valutare, però, anche la posizioni delle squadre che avevano vinto la Coppa Italia regionale ed erano approdate alla fase nazionale. Tra queste, in Sicilia, c’è il Giarre. Nel Girone A sarà retrocessa l’Alba Alcamo, mentre nel B l’SSD Milazzo, ritirato prima della fine del campionato, dovrebbe essere considerato l’ultima formazione in classifica. Esulta l'Atletico Catania.

PROMOZIONE - Il blocco delle retrocessioni “salva” il Valdinisi (terzultimo nel Girone C), mentre Gescal e Messana erano già tranquille, forti del nono e decimo posto conquistato a sei giornate dal termine della stagione regolare. Nel Girone B, invece, è promossa l’Igea Virtus, mentre si salvano Stefanese e Torrenovese (ultima e penultima). L’estate, in tema di ripescaggi, dirà tanto per l’Acquedolci (secondo a -3 dall’Igea), ma anche per Jonica, SS Milazzo e Atletico Messina che avrebbero disputato i playoff nel Girone C. Santateresini e mamertini, poi, avrebbero dovuto disputare le semifinali di Coppa Italia: altro fattore da non sottovalutare.

LE CATEGORIE - Nel Girone D di Prima Categoria si salva la Juvenilia, terzultima a quota 17 con la Robur; come Umbertina, Treesse Brolo e Rosmarino che chiudevano la classifica del C. In Seconda, invece, possono esultare Cus Unime e Real Zancle, fanalini di coda del Gruppo C con 3 e 4 punti all’attivo. Le promosse dalla Terza, infine, dovrebbero essere due per girone: a far festa Torregrotta, Città di Villafranca, Città di Francavilla e Real Rocchenere. Molto, però, dipenderà dalla riforma dei campionati in atto, tanto che nella prossima stagione la Terza Categoria potrebbe non formarsi.