2^-La Saponarese batte il Tortorici in rimonta: il 3-2 vale l'aggancio

I tirrenici raggiungono il terzo posto grazie alle reti di Giunta (doppietta) e Giorgianni. Mister Midiri: "Partita sofferto ma ho un gruppo fantastico"
03.12.2018 15:19 di MNP Redazione Twitter:   articolo letto 447 volte
Giunta e Giorgianni
Giunta e Giorgianni

Grande prova di forza della Saponarese che supera in rimonta (3-2) un ottimo Tortorici al termine di una gara ben giocata e che ha offerto al pubblico grandi emozioni.

Prima frazione di marca ospite, ma è la Saponarese a passare in vantaggio al 22' con Salvo Giunta, che supera d'astuzia il portiere Mazzurco. La squadra ospite gioca meglio e in pochi minuti ribalta il risultato: al 24' tocca a Marino riportare la gara in parità con un preciso colpo di testa e, al 30', Basile, sempre di testa, batte Cambria portando il Tortorici in vantaggio. La prima frazione si chiude con gli ospiti avanti 2-1.
Si fa sentire mister Midiri negli spogliatoi, dalla panca entra Peppe Giorgianni e nella seconda frazione la musica cambia. La Saponarese chiude il Tortorici nella sua metà campo e, con pregevoli azioni, sfiora più volte il pareggio sprecando anche a porta vuota. La pressione costante e sfiancante si concretizza all'83' quando Peppe Giorgianni mette in mostra le sue grandi doti tecniche centrando il set con un tiro dai 30 metri che regala un meritatissimo pareggio alla Saponarese. Ci crede ancora la squadra biancazzurra e non si rassegna al pareggio. Dopo aver sprecato la palla del vantaggio, tocca ancora al bomber di casa Salvo Giunta, al 90', raccogliere un preciso lancio di Cambria, superare due difensori e battere il portiere ospite con un preciso diagonale che regala i tre punti alla Saponarese e la proietta nelle posizioni di alta classifica.
Finisce così 3-2: il secondo tempo ha messo in mostra la più bella Saponarese della stagione che, con tecnica, cuore e le grandi doti tecniche dei suoi attaccanti Giunta e Giorgianni, è riuscita a portare a casa un match importante. Soprattutto nella ripresa si è vista la solita Saponarese del "Gepy Faranda": bella, cinica, a tratti perfetta che non teme avversari. Insomma di certo una squadra opposta a quella lontano dalle mura amiche.

Si proverò nella prossima gara esterna a sfatare questo tabù (prossimo avversario il Real San Filippo), per dare continuità alle gare casalinghe: "Una bella partita, sono contento dei miei ragazzi - ha commentato mister Midiri - il merito è tutto loro, ho un gruppo fantastico. Una partita molto sofferta ma sono quelle partite che, vinte in questo modo alla fine, danno soddisfazione e morale".
Qualche disattenzione nel primo tempo, poi, come spesso ci succede nel secondo tempo, i biancoazzurri cambiano marcia: "Dobbiamo ancora rivedere la fase difensiva perché due gol li abbiamo concessi noi, ma siamo in netta crescita nella personalità e, nel secondo tempo, non abbiamo rischiato nulla mostrando di saper leggere la partita e di venire fuori quando gli avversari calano. Non esiste la partita perfetta - ha concluso il tecnico -ma esistono le partite in cui se giochi da squadra come abbiamo fatto, i risultati arrivano"