3^-Caccia alla Ludica Lipari, ma gli eoliani sono lanciatissimi

Tre giornate al termine e la capolista del presidente Cirino deve ancora recuperare la sfida con il Cariddi. Sc Sicilia e Arci Grazia stangate dal Giudice Sportivo. Quattro inibizioni nel Kaggi
 di Antonio Billè Twitter:   articolo letto 465 volte
Ludica Lipari
Ludica Lipari

Tra la fine del mese di aprile e le prime due settimane di maggio, il campionato di Terza Categoria conoscerà il proprio padrone assoluto e sancirà anche le quattro squadre che si giocheranno l’approdo in Seconda attraverso i playoff.

Una stagione equilibratissima, con la Ludica Lipari che nelle ultime giornate sta cercando di prendere il largo: la squadra del presidente Cirino, con una partita da recuperare, vanta adesso tre lunghezze di vantaggio sul duo composto da Cus Unime ed Sc Sicilia e domenica alle 10,00 affronterà al Franchino Monteleone il Cariddi che sarà ancora orfano del capocannoniere Vermiglio.

L’Sc Sicilia, invece, disputerà il proprio recupero al Marullo con il Casalvecchio Siculo il prossimo 26 aprile con calcio d’inizio alle 20,30. La compagine messinese, però, sarà priva di diversi elementi, perché il Giudice Sportivo ha usato il pugno di ferro per i fatti accaduti al termine della sfida con l’Arci Grazia, pareggiata al Santa Marina di Milazzo per 3-3: ben tre squalificati per parte, con l’Sc Sicilia che dovrà rinunciare a Bengala e Castellano per tre giornate e a Cariolo per una. I mamertini non disporranno di Maio per i prossimi quattro turni, di Stramandino per due e di Catanzaro per uno.

La LND, infine, ha deciso che anche il derby eoliano tra Stromboli Scirocco e Malfa, non disputato lo scorso 2 aprile per il mancato arrivo di Basile e compagni sull'isola stromboliana per questioni meteo-marine, sarà recuperato domenica 23 aprile alle ore 11.30

Gli squalificati nel dettaglio:
Quattro giornate: Maio (Arci Grazia)
Tre giornate: Castellano e Bengala (Sc Sicilia)
Due giornate: Mannino (Kaggi), Stramandino (Arci Grazia)
Una giornata: Tavilla (FaSport), Taranto (Malfa), Catanzaro (Arci Grazia), Cariolo (Sc Sicilia)

Pesanti sanzioni anche per quattro dirigenti del Kaggi, fermati per le proteste scaturite al termine della gara persa 3-1 con il Casalvecchio Siculo: Francesco Russo è stato inibito fino al 30 maggio; Franco Tadduni fino all’8 maggio; Salvatore Gambacorta fino al 1° maggio; Carmelo Chisari fino al 26 aprile.