Il Villafranca Messana brinda dopo il ko con lo Sporting Viagrande

Successo in rimonta (3-1)degli etnei, sempre più vicini alla salvezza: Santonocito, Vasta e Giuffrida rispondono al gol ospite di Celona. Tirrenici salvi grazie all'ampio vantaggio sul penultimo posto
10.03.2019 18:21 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Presti e Celona (VM)
Presti e Celona (VM)

Sconfitta indolore per il Villafranca Messana che, a quattro giornate dal termine può festeggiare comunque la salvezza anticipata grazie all’ampio vantaggio sul Città di Torregrotta (+22 ma con le due formazioni tirreniche che devono osservare il turno di riposo). Il 3-1 subito in casa dello Sporting Viagrande serve quindi ai locali per allontanarsi dalla zona play-out: un successo non facile perché arrivato in rimonta e contro un avversario che, pur con tanti giovani in campo, ha tenuto testa alla voglia di vittoria e di salvezza degli etnei. Mister Mancuso, infatti, lancia Saija, Celona e Presti all’esordio dall’inizio e, a gara in corsa, anche a Scimone, Maisano, Ruggeri e Romano.

La sfida si accende dopo pochi minuti e, infatti, già al 12’ i padroni di casa potrebbero passare con Anastasi ma il suo gol viene annullato dall’arbitro Gambacurta di Enna. Pericolo scampato per i biancoverdi che, al 21’, vanno al tiro con Visconti che non inquadra la porta, mentre sbloccano il risultato un minuto dopo: cross di Manzella, ottimo controllo di Celona che, con un bellissimo tiro all’incrocio, batte Calabretta e firma lo 0-1 e il suo primo gol in Promozione. I locali non perdono tempo a riorganizzarsi e replicano al 36’ con un tiro fuori di Lopez e, al 39’, con il pari di Santonocito che, da pochi passi, ribadisce in rete dopo un salvataggio sulla linea di Iovine. Ottenuto il pari lo Sporting Viagrande spinge alla ricerca del sorpasso e in avvio di ripresa (47’) è il palo a negare il gol ad Antonio Sciacca. Vantaggio rimandato al 65’, quando un errore difensivo favorisce Vasta che supera Bucca per il 2-1. Cinque minuti dopo il Villafranca Messana pareggia il conto dei legni con la punizione di Brancati ma la traversa salva gli etnei che, all’83’, mettono al sicuro il risultato con il tiro da fuori di Giuffrida che vale il tris e un balzo in avanti verso la salvezza. 
Lo Sporting Viagrande sale così a quota 25, con cinque lunghezze di vantaggio sul terzultimo posto del Gescal mentre il Villafranca Messana resta al nono posto con 32 punti.

SPORTING VIAGRANDE-VILLAFRANCA MESSANA 3-1
Marcatori: pt 22’ Celona (VM), 39’ Santonocito; st 20’ Vasta, 38’ Giuffrida

Sporting Viagrande: Calabretta, Lopez, Sciacca Ant. (32’ st Sciacca Al.), Platania (18’ st Spina), Fascetto, Cacio, Genovese, Giuffrida, Anastasi (44’ st Fatty), Mazzamuto, Santonocito (10’ st Vasta). A disp.: Sciolto, D’Urso, Spartà, Viglianisi, Fiamingo. All.: Scudieri
Villafranca Messana: Bucca, Iovine, Manzella, Saija (13’ st Ruggeri), Arena (8’ Scimone - 36’ st Romano), Cardaci, Presti (10’ st Maisano), Brancati, Celona, La Spada, Visconti. A disp.: Trinchera, Gazzetta, Micale F., D’Angelo, Micale S.. All.: Mancuso
Arbitro: Gambacurta di Enna
Assistenti: Agolino di Ragusa e Vasques di Siracusa