Igea Virtus-Bari è lo strano match clou di giornata. Il Messina va a Cittanova

D'Alcontres campo principale. L'Acr cerca continuità; CdM col Portici per la prima vittoria. Nuovi allenatori per Castrovillari e Turris e nuovi acquisti per Nocerina e Sancataldese. C'è Locri-Troina
06.10.2018 11:43 di Antonio Billè Twitter:   articolo letto 345 volte
Il Locri e i suoi tifosi
Il Locri e i suoi tifosi

La capolista Bari, unica squadra a punteggio pieno, farà il proprio debutto al D’Alcontres di Barcellona in questa quarta giornata del torneo di Serie D. Per la prima volta nella sua storia, la compagine pugliese affronterà l’Igea Virtus, una delle rivelazioni di questo inizio stagione: il ko rimediato nel recupero sette giorni fa a Palmi non ha minato la serenità del gruppo di Mancuso, pronto a sfidare con coraggio la più forte squadra del campionato.

Alle spalle del Bari, a -2, trovano posto Locri e Gela: sfida interessante per i calabresi che ospitano il Troina; mentre i biancazzurri di Zeman affronteranno al Presti la Palmese, unica squadra con 0 gol al passivo e capace di mettersi alle spalle i problemi societari di inizio stagione con prestazioni gagliarde.

Impegni non semplici per le due squadre cittadine: il Messina cerca continuità sul campo della Cittanovese dopo il successo ottenuto una settimana fa contro il Marsala; il Città di Messina, invece, vuole scacciare via qualche fantasma di troppo ospitando, in un San Filippo a porte chiuse, il Portici, squadra con cui divide l’ultimo posto in classifica con un solo punto all’attivo. Insieme a CdM e campani c’è anche la Turris che, partita con grandi ambizioni, si è scontrata con la dura realtà del campionato e ha salutato mister Grimaldi e il ds Governucci e si è affidata al nuovo allenatore Fabiano. Contro il Rotonda, i corallini vogliono necessariamente invertire il trend negativo nel quale sono piombati.

Cambio in panchina anche a Castrovillari (tre pareggi nelle prime tre uscite) che saluta l’arrivo del nuovo allenatore Sasà Marra: l’ex Messina esordirà tra le mura amiche contro la Nocerina, un ostacolo duro che, al di là dei recenti problemi societari, ha rinforzato la difesa con il terzino Iodice. Chiudono il quadro l’interessante sfida del Tupparello tra Acireale e Roccella e quella tutta siciliana tra Marsala e Sancataldese, con i verdeamaranto che si presenteranno al Lombardo-Angotta con il nuovo attaccante Chris Gueye, classe ’94 ex Gallipoli.

La quarta giornata:
Acireale-Roccella
Castrovillari-Nocerina
Città di Messina-Portici
Cittanovese-Messina
Gela-Palmese
Igea Virtus-Bari
Locri-Troina
Marsala-Sancataldese
Turris-Rotonda