Acr Messina, Rando: "Ci teniamo i tre punti. Siamo una squadra in difficoltà"

Analisi post gara per il tecnico giallorosso: vittoria sofferta sul Roccella e fischi dai tifosi. "“Fa male ma si aspettano altro". I biancoscudati, però, sono a -3 dal secondo posto
20.10.2019 17:54 di MNP Redazione Twitter:    Vedi letture
Acr Messina, Rando: "Ci teniamo i tre punti. Siamo una squadra in difficoltà"

“Ci teniamo il risultato, non la prestazione. Probabilmente facciamo anche un discreto calcio ma dobbiamo lavorare e migliorare in tutti i settori. È stata una partita tra due squadre lunghe, che hanno concesso occasioni a ripetizioni. Abbiamo sbagliato tanto in fase di impostazione e abbiamo permesso al Roccella di essere pericoloso”, ha commentato nel post gara il tecnico dell’Acr Messina, Pasquale Rando, che sa il valore assoluto dell’1-0 sul Roccella e l’importanza di alcuni elementi: “La partita l’ha vinta chi è entrato dalla panchina come Giordano, Orlando, Capilli o Barbera che da tempo non giocava ed è stato catapultato in campo senza riscaldamento. Molti meriti ce l’hanno loro”.

Ed è la condizione fisica a influenzare anche la prestazione dei giallorossi: “Non è un mistero che non sia delle migliori, però, non possiamo cercare alibi. La squadra era stata costruita per ben altri obiettivi con un budget importante e organizzazione da altre categorie. In questo momento siamo una squadra in difficoltà e deve migliorare in tutti i settori”.

Nonostante il successo, però, dalla curva sono arrivati fischi: “Fa male vincere e sentirsi fischiati, ma la tifoseria e la città si aspettano altro – ha aggiunto mister Rando -. Speriamo di farne tesoro per mettere più rabbia in campo. I prossimi impegni diranno di che pasta è fatta la squadra, per ppoi arrivare alla riapertura del mercato e fare i correttivi per il salto di qualità”.

A parte il Palermo, primo con 24 punti, secondo posto per Acireale e Biancavilla a quota 16, solo +3 sui biancoscudati: “La classifica dice che è un campionato molto livellato. Anche il Roccella non merita questa classifica”.